Palermo: scoperte due centrali di pirateria audiovisiva, sequestrati centinaia di dvd

pirateriaDue centrali della pirateria audiovisiva dove venivano riprodotte migliaia di opere musicali e cinematografiche protette dal diritto d’autore sono state scoperte dalla Guardia di finanza di Palermo in due diverse operazioni. A riportarlo l’agenzia di stampa AGI. La prima si e’ articolata nel quartiere della Zisa, dove la perquisizione nel domicilio di un quarantenne incensurato, ha portato alla scoperta di un computer, una stampante e un masterizzatore contenenti circa 20.000 file di varia tipologia (tra film dvx, musica e giochi) pronti per essere copiati su cd e dvd da immettere nel circuito della vendita illegale. Sequestrati anche circa 2.000 supporti ottici abusivamente riprodotti. L’uomo e’ stato denunciato. Il secondo intervento dei finanzieri si e’ svolto nella zona di Ballaro’, dove e’ stato fermato un quarantacinquenne appena uscito da un palazzo con una voluminosa busta piena di supporti audiovideo, tutti in bustine di cellophane con le locandine fotocopiate a colori, palesemente contraffatti e sprovvisti del marchio Siae. Nell’abitazione del soggetto sono stati poi sequestrati un personal computer portatile contenente diversi file multimediali del tipo vlc, una postazione informatica composta da una torretta con 6 masterizzatori, una centralina di gestione e una stampante, oltre a 528 dvd di film, 165 cd musicali e 34 videogiochi per play station.