Palermo: domenica 13 ottobre in 26 aziende agricole la terza edizione di “Seminare il futuro!”

1La terza edizione di “Seminare il futuro!”, l’appuntamento con la semina collettiva a spaglio in programma domenica 13 ottobre in 26 aziende agricole biologiche e biodinamiche in tutta Italia, vedrà coinvolta anche la provincia di Palermo con la partecipazione all’evento di Ecofruit Società Agricola a Bagheria (Vanellone del Fonditore 130).

Tutti i partecipanti vivranno un’esperienza unica: alle ore 11.00 – in contemporanea in tutte e 26 le aziende agricole bio aderenti – spargeranno a spaglio, in un campo appositamente preparato, sementi biologiche e biodinamiche di cereali. La porzione di terreno seminata verrà contraddistinta da uno striscione sul quale ciascuno potrà lasciare la propria firma: per un anno, fino alla raccolta, si potrà osservare la crescita dei cereali seminati.

Attraverso un gesto così semplice, concreto e antico si avrà l’opportunità di riflettere sulla provenienza del cibo e sul futuro dell’agricoltura. “Questa occasione vuole essere una festa – sottolinea Fabio Brescacin, Presidente di EcorNaturaSì - perché la semina è un gesto gioioso che riporta ad un significato profondo, vuole essere l’occasione di visitare alcune aziende biologiche e biodinamiche ma vuole anche essere una occasione di riflessione sul futuro dei semi e sulla assoluta necessità di trovare una via alternativa all’industrializzazione delle sementi ed al degrado della loro qualità”.

Dopo la semina, la giornata proseguirà con un semplice buffet a base di prodotti biologici. Nel pomeriggio è prevista la degustazione di prodotti biologici freschi e trasformati e la visita all’azienda. L’iscrizione è gratuita e va comunicata attraverso il sito www.seminareilfuturo.it, compilando l’apposito form (ogni azienda ha una capienza limitata).

Sul sito sono disponibili l’elenco completo delle aziende partecipanti, i rispettivi programmi ed ogni informazione sull’evento. L’evento sarà inoltre presente sui principali social network: utilizzando l’Hashtag dell’evento: #seminareilfuturo si potrà diffondere l’iniziativa nel mondo 2.0.