Palermo, abusivismo edilizio: quattro immobili sequestrati

palermoQuattro immobili sequestrati, due per abusivismo edilizio e due per violazione dei sigilli, dalla Polizia Municipale, nell’ambito dei controlli del territorio predisposti dal Comandante Vincenzo Messina.
I due immobili abusivi sono stati sequestrati in via Giorgio Ambrosoli ed in via dei Friscalettari, mentre le violazioni dei sigilli sono state riscontrate in Via Fratelli Tantillo ed via VF1, con i 5 proprietari denunciati al’autorità giudiziaria perché sforniti di concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile.

In via Giorgio Ambrosoli, nella zona di  via Messina Marine, all’interno di un’area di circa 200 metri quadrati è stata accertata la realizzazione di tre manufatti, uno realizzato in cemento armato e muratura, con copertura a doppia falda inclinata in legno, per una superficie di circa 90 metri quadrati.
L’immobile si presentava tramezzato, con gli infissi collocati e gli impianti tecnologici passati sotto traccia. Accanto una struttura in muratura, priva di copertura, per una superficie di circa 30 metri quadrati ed terza costruzione in muratura e cemento armato, con copertura in materiale coibentato per una superficie d circa 50 metri quadrati. Il tutto allo stato grezzo. Gli agenti inoltre hanno riscontrato in corso di realizzazione, l’allaccio abusivo alla fognatura comunale tramite uno  scavo di otto metri realizzato sul suolo pubblico.
Il proprietario è stato denunciato all’autorità giudiziaria,perché sfornito di concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile ed ha ricevuto una sanzione di 841 euro, per avere eseguito lavori sulle strade senza autorizzazione, con obbligo di rimozione e ripristino dei luoghi.

Altro sequestro in via dei Friscalettari 36, dove nel terrazzo di copertura è stata realizzata una sopraelevazione in cemento armato e muratura per una superficie di circa 30 metri quadrati, con copertura in assi e travi in legno. Inoltre, sul balcone del prospetto è stato costruito uno sgabuzzino di circa 2 metri quadrati, con un muro divisorio posto sul terrazzo. Il tutto lasciato allo stato grezzo. La proprietaria è stata denunciata all’autorità giudiziaria per non avere esibito concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile.

La violazione dei sigilli accertata in Via Fratelli Tantillo 26 a Cruillas, riguarda un immobile di circa 200 metri quadrati realizzato all’interno di un’area di circa 2000 metri quadrati, già sequestrato nel 2007, dove i lavori sono stati proseguiti e completati e l’ immobile è stato nel frattempo abitato. I proprietari sono stati denunciati alla autorità giudiziaria per il mancato possesso di concessione edilizia ed i nulla osta del Genio Civile e della
Soprintendenza.

L’altra violazione dei sigilli in via VF1 n.12, a Mezzomonreale. A seguito di una verifica di adempienza di un’ordinanza sindacale di demolizione, è stata accertata la prosecuzione delle opere, consistenti nella definizione interna con pavimentazione e posa degli infissi, di una sopraelevazione realizzata sul terrazzo di pertinenza di un immobile già  preesistente e sequestrato nel 2008.Denunciata la proprietaria per mancanza di concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile.