‘Ndrangheta, estorsioni a commercianti e imprenditori: fermati a Palmi 5 presunti affiliati alla cosca Gallico

POLIZIACinque persone sono state sottoposte a provvedimento di fermo nell’ambito di un’operazione condotta dagli agenti della Squadra Mobile di Reggio Calabria e del Commissariato di Palmi. Ad emettere le misure giudiziarie sfociate nel blitz odierno sono state la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria e la Procura per i minorenni. In manette soggetti sospettati di appartenere, a vario titolo, al clan della ‘ndrangheta dei Gallico, attivo a Palmi. I reati loro contestati sono associazione mafiosa e tentata estorsione aggravata commessa in danno di operatori economici. Sulla base di quanto emerso nel corso dell’attività investigativa, un’ampia porzione del denaro utilizzato dalla cosca per finanziarne i componenti veniva conseguito mediante le estorioni ai danni di commercianti ed imprenditori di Palmi. Soldi che gli affiliati utilizzavano  per acquistare beni mobili ed immobili ed avviare  attività commerciali. Le risorse economiche illecitamente acquisite erano destinate anche ai membri della famiglia che si trovano dietro le sbarre.