Morte Fortugno, Grasso: “promuovere cultura della legalità e della cittadinanza attiva”

FORTUGNO: ARRESTI; OMICIDIO IN AMBITO GUERRA MAFIA LOCRIOggi ricorre l’ottavo anniversario dell’omicidio di Francesco Fortugno. In questa dolorosa circostanza desidero rinnovare la memoria del suo sacrificio e inviare il mio commosso pensiero ai familiari e a tutti coloro che lo hanno amato e apprezzato“. Cosi’ scrive il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in un messaggio. “Questo barbaro assassinio – prosegue Grasso – ha suscitato una reazione senza precedenti, segnando una svolta nei rapporti tra societa’ civile e criminalita’ organizzata. Migliaia di giovani calabresi sono scesi in piazza a manifestare, reagendo con forza contro la violenza mafiosa e rivendicando il proprio diritto a vivere in una terra libera e solidale“. Secondo il presidente del Senato “la battaglia contro la criminalita’ organizzata non potra’ mai essere vinta dalle sole forze della Magistratura e della Polizia. E’ necessario promuovere, soprattutto tra le nuove generazioni, la cultura della legalita’ e della cittadinanza attiva. Il crescente e coraggioso impegno della popolazione, e dei giovani in particolare, contro l’omerta’ e la sopraffazione e’ un segnale importante che rafforza la nostra fiducia nel futuro. L’esempio e il ricordo di Francesco Fortugno – conclude Grasso – accompagnano la Calabria e l’Italia tutta nel cammino verso la legalita’, la giustizia e la sicurezza“.