Messina, trasporto urbano: Comune, Atm e Bluferries insieme per valutare l’introduzione del biglietto integrato

tram messinaSe ne era parlato non molti giorni fa: come ripristinare un efficiente servizio di trasporto pubblico a Messina? A tal proposito, oggi, si è tenuto un incontro tra l‘assessore alla Mobilità, Gaetano Cacciola, il commissario dell’Atm, Domenico Manna, e l’amministratore delegato di Bluferries, Giuseppe Sciumé. Dopo il vertice con l’assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti, Nino Bartolotta, la combinazione dei mezzi di trasporto sembra diventare una ipotesi seria.

Una soluzione, in effetti, andrebbe proprio trovata: la Metroferrovia che collega Giampilieri Marina alla Stazione Centrale garantisce solo 4 corse, due in direzione Messina Centrale (ore 6 e 6.55) e due in direzione Giampilieri Marina (ore 13.45 e 14.55). Nel corso dell’ultimo incontro Bartolotta ha assicurato che sono in fase di studio diverse soluzioni con i vertici di Trenitalia Sicilia e con l’assessore comunale alla viabilità Cacciola per ripristinare dignitosamente il servizio. Durante il vertice di oggi, dunque, si è parlato dell’istituzione di un biglietto unico per treno, bus e tram e dell’aumento del numero di corse quotidiane.

Si è discusso, inoltre, sull’opportunità di istituire il biglietto unico per aliscafo, bus e tram.  I biglietti Atm verrebbero in tal modo venduti presso il gabbiotto predisposto per gli aliscafi. Una soluzione, questa, che potrebbe essere introdotta concretamente solo nel nuovo bando, dal momento che l’attuale è in regime di proroga e scade il 31 dicembre. All’orizzonte ci sarebbe anche la possibilità di aggiungere un’altra vettura del tram, oltre le sette di linea.

“In realtà – spiega l’assessore Cacciolaabbiamo fatto un incontro con Ustica Lines e Bluferries che gestiscono Metromare, e con l’Atm per vedere se esiste l’opportunità di fare un biglietto integrato. Poichè però, di fatto, entrambe le società gestiranno la Metromare fino a dicembre, e considerato che per istituire un biglietto integrato si impiegherebbe un mese, forse un mese e mezzo, si è giunti alla conclusione che tale novità potrebbe essere inserita qualora Bluferries e Ustica dovessero essere riconfermate nella gestione del servizio. Intanto, da parte loro è stata dimostrata massima disponibilità e, pressochè nell’immediato, per verificare chi potrebbe usufruire del biglietto integrato, verrà introdotto un botteghino Atm vicino al gabbiotto degli aliscafi, in modo da dare la possibilità di acquistare entrambi i biglietti sul posto”. Anche sulla nave verranno effettuate le comunicazioni del caso per dare l’avviso di questa importante novità, assicura l’assessore Cacciola. Tale servizio, per il momento, servirà a capire quale potrebbe essere il bacino d’utenza. “Poi, quando a Gennaio ci sarà il nuovo gestore – conclude l’assessore – si potrebbe provvedere a istituire un biglietto integrato”.