Messina: raggiunto accordo con Ialacqua, da stanotte operativa la discarica di Motta Sant’Anastasia

ialacquaDi mattina l’incontro, nella sede dell’Ato 3, col nuovo commissario regionale, Ettore Ragusa, nominato per la città di Messina al fine di gestire i servizi in attesa della costituzione della nuove SRR; nel pomeriggio il vertice con i rappresentanti della OIKOS, società che gestisce la discarica di Motta Sant’Anastasia, che da stanotte sarà operativa per il regolare conferimento dei rifiuti.

L’assessore all’ambiente, Daniele Ialacqua, insieme ai commissari liquidatori di MessinAmbiente, Armando Di Maria, e dell’Ato 3, Michele Trimboli, nell’incontro di stamani ha chiarito alcuni aspetti dell’ordinanza, spiegando che “il commissario Ragusa si occuperà delle problematiche relative ai servizi gestiti dall’Ato 3, mentre il Comune di Messina in sostituzione dell’Ato curerà i rapporti con MessinAmbiente e le discariche in forza dell’ordinanza contingibile ed urgente, ex art. 191 del codice dell’Ambiente, firmata stamani dal sindaco Accorinti e inoltrata agli organi competenti. Oggi si è verificata – ha concluso Ialacqua – una doppia emergenza nella nostra città, poiché è stata comunicata all’Amministrazione anche la chiusura di Mazzarrà Sant’Andrea. Sono state trovate le soluzioni opportune per fronteggiarla, salvaguardando i lavoratori ed evitando alla città problematiche di carattere igienico-sanitario. Da stanotte infatti i rifiuti saranno conferiti non più a Mazzarrà Sant’Andrea, ma a Motta Sant’Anastasia, in provincia di Catania. Al più presto si tornerà alla normalità”. In serata è pervenuto dalla Regione Siciliana il fax di autorizzazione al conferimento in discarica dei rifiuti fuori dall’ambito provinciale.