Messina: lunedì parte il progetto “Andiamo a Scuola in Tpl”

cacciola atmPuntare sui giovani per rilanciare il trasporto pubblico cittadino offrendo un servizio valido ed efficace che possa evolvere la mentalità dei messinesi ed coinvolgerli nell’utilizzo dei mezzi pubblici. E’ questo l’obiettivo del progetto (in via sperimentale) “Andiamo a Scuola in Tpl” (Trasporto Pubblico Locale): “si tratta di un sistema di bus-navetta – commenta l’assessore comunale alla viabilità, Gaetano Cacciolache ai capolinea dei tram deve consentire al mattino di prendere gli studenti per agevolarne il trasferimento a scuola”.

L’assessore Cacciola ha sottolineato che “è un programma sperimentale, quindi potrebbe necessitare di correttivi che atmsaranno oggetto di ulteriore valutazione. Al momento non abbiamo avviato il medesimo servizio per l’orario di uscita dalla scuola, dato che lo stesso differisce tra i vari istituti scolastici”.

Il piano bus-tram per le Scuole – attivo da lunedì 21 ottobre – prevede nella fascia oraria mattutina, tra le 7 e le 8, in coincidenza quindi con l’orario di apertura delle scuole, l’impiego di navette che colleghino alcune zone decentrate con i capolinea del tram per agevolare il percorso agli studenti. Organizzati cinque sistemi a pettine, due dei quali serviranno i capolinea e gli altri tre viale Giostra (con fermata sul torrente Trapani), viale Boccetta e la zona tra la via Cesare Battisti e corso Cavour. La frequenza del tram sarà di tre corse in quindici minuti, da nord a sud, con frequenza di sette minuti. Il biglietto orario è di 1,25 euro, importo già previsto per autobus e tram. Il progetto potrebbe subire variazioni in corso d’opera a seconda delle necessità e in futuro potrebbe essere finalizzato a coprire gli orari coincidenti con l’uscita dalla scuola.

Gli orari della navetta saranno pubblicati sul sito dell’Atm e su quello istituzionale del Comune.