Messina, scandali universitari, l’Ateneo come in un film.. Provocazione di “Università Eclettica”

il giorno della marmotta 2Ecco una singolare forma di protesta. Di quelle che a Messina non si vedono spesso, che fanno sorridere ma, anche e soprattutto, riflettere.

Questa notte sono apparsi degli strani cartelli appesi ai cancelli dell’Università di Messina, che invitano all’istituzione del “Giorno della Marmotta”. Rifacendosi al film di Harold Ramis “Ricomincio da capo” dove il protagonista, un reporter inviato alla celebrazione del Giorno della Marmotta si trova, a causa di un loop temporale, a rivivere sempre lo stessa giornata.

Chi ha organizzato questa accattivante forma di contestazione, l’associazione” Università Eclettica”, ne spiega chiaramente, nel comunicato di seguito riportato, le motivazioni. Ed eclettica questa associazione si può definire di buon grado, perché unisce il gusto per la satira, nel senso letterale del termine, alla concretezza delle proposte.

Si legge nel comunicato: “L’Associazione Universitaria “Università Eclettica” propone l’istituzione del “Giorno della Marmotta dell’Università di Messina” da celebrarsi il 15 ottobre di ogni anno. Come il protagonista del celebre film Ricomincio da capo, che si trova costretto a rivivere sempre lo stesso giorno, così infatti il nostro Ateneo si trova intrappolato ogni anno nelle stesse gravi problematiche.

il giorno della marmottaAnche in questi giorni si ripropone il caso di uno scandalo relativo ad un concorso universitario, i cui protagonisti sono immancabilmente accademici di peso e loro parenti, in un contesto che vede la nostra Università precipitare agli ultimissimi posti nelle classifiche nazionali di valutazione, seguita a ruota dal Policlinico.
Anche in questo caso fioccano le dichiarazioni di indignazione e le proteste degli studenti, principali vittime di un sistema che colpisce inesorabilmente il valore del titolo di studio e dunque dei loro sacrifici.

Naturalmente le testate nazionali accendono nuovamente i riflettori sulla nostra realtà ed il fatto che siano “Le Iene”, “Quinta Colonna” o “Domenica In” cambia solo in ragione del palinsesto televisivo.

Persino il quadro complessivo delle criticità strutturali è sempre lo stesso: Casa dello Studente chiusa; Ente Regionale per il Diritto allo Studio commissariato e senza rappresentanza studentesca insediata. Tutto si ripete, sempre uguale, con una ciclicità sconcertante di questioni, prese di posizione, distinguo e proteste.

Da ciò scaturisce la goliardica provocazione di istituire “Il Giorno della Marmotta dell’Università di Messina”, ricorrenza che, ciuniversità eclettica auguriamo, dovrà rappresentare in futuro un’occasione per evidenziare gli elementi di cambiamento e di “rottura”, non retorica ma reale, di questa disastrosa “cronicità”. La nostra Associazione sta supportando convintamente le prime riforme che la nuova amministrazione rettorale ha avviato nell’ottica di una maggiore meritocrazia ed efficienza, e auspica che il prossimo 15 ottobre sia “il giorno nuovo” dell’Ateneo che gli studenti e la Città stanno aspettando”.

Una provocazione certo, ma chissà che il Marmotta – day non faccia così tanto parlare di sé al punto da non doverne parlare più..