Messina-Foggia, le pagelle di StrettoWeb: Silvestri, Lasagna e Cucinotta tra i peggiori. La panchina scotta

fog-messLa rotonda sconfitta del Messina, 0-3 contro il Foggia al S.Filippo, evidenzia le palesi difficoltà dei peloritani che si traducono in numeri piuttosto chiari. Sei punti in classifica in 7 giornate, con 4 gol fatti e 9 subiti sottolineano una fragilità difensiva disarmante che va aggiunta ad un attacco pressoché innocuo. La crisi è servita.

Ecco le pagelle di Messina-Foggia 0-3.

Iuliano, voto 5: un portiere che incassa 3 reti non può ottenere una sufficienza, ma oggi la difesa del Messina era troppo allegra. Incolpevole.

Silvestri, voto 3: spinge poco e non riesce proprio a recuperare sugli avversari che sembrano avere Nos installato sugli scarpini. Catalano lo sostituisce inserendo Buongiorno (un attaccante) sottolineano la sua giornata no. Spaesato.

Cucinotta, voto 3: il reparto arretrato ha davvero lasciato a desiderare, è lui, al rientro da titolare ne è stato protagonista. Immobile.

Ignoffo, 3: non c’è confronto nella corsa con Giglio, autentico spauracchio del Foggia. I due gol rimediati su calcio piazzato evidenziano una certa staticità. Bollito.

Quintoni, 4,5: il mancino nostrano ritrova un posto da titolare di fronte al proprio pubblico proprio nella giornata sbagliata. La sua prestazione, poco brillante, è al pari con quella dei compagni. Innocuo.

Bucolo, voto 4: il centrocampo dovrebbe essere la fabbrica del gioco, ma oggi è stato teatro di incertezze e strafalcioni, passate anche dai suoi piedi. Smarrito.

Piovi, voto 5: i fondamentali ci sono, e si vede. Ma anche lui, come il suo compagno di reparto, sembra colpito da un improvviso male che lo costringe a sbagliare tanti disimpegni e suggerimenti. Da rivedere.

Parachì, voto 4: esterni giallorossi assolutamente fuori dal gioco, lui compreso. Estraneo.

Guerriera, voto 5,5: tra le prestazioni da dimenticare di tutti i suoi compagni, nel giovane Marco si distingue un pizzico di determinazione in più. Ad un passo da un gol bellissimo sull’1-0 ma è stato solo un episodio. Fiammella.

Corona, voto 4,5: niente dribbling, niente giocata illuminante. Oggi il capitano ha davvero faticato di fronte a quella che sembrava essere una difesa di giganti. Svanito.

Lasagna, voto 4: statico e fuori dal gioco. Meglio non aggiungere altro. Fiacco.

Guadalupi, voto 4,5: in svantaggio di un gol Catalano lo inserisce al posto di Silvestri nella speranza che qualche sua giocata “magica” possa cambiare le sorti della gara. Ma dal suo cilindro non è venuto fuori proprio nulla. D’altronde, al rientro dal recente intervento al menisco, e alla luce della generale prestazione negativa della squadra, non gli si poteva chiedere molto di più. Involuto.

Catalano, voto 3: gli infortuni non hanno certo aiutato il tecnico di Massa S.Govanni. Ma se la squadra non riesce ad esprimersi e tirare fuori il carattere (o gli attributi, come gridavano dalla Sud) molte sono le sue responsabilità. Il suo posto in panchina adesso è in bilico, ma forse sarebbe troppo addossargli tutte le colpe. Confuso.