Messina, Emila Barrile: “Interventi urgenti per salvare Villa Dante dal totale stato di abbandono”

villa dante_2Il presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile, con una nota trasmessa al sindaco, Renato Accorinti, ha chiesto “quale atto concreto, ad oggi, sia stato compiuto dall’Amministrazione comunale, ed eventualmente fornirne copia, in merito all’attuazione di interventi all’interno di Villa Dante, che da sempre ha rappresentato uno dei pochi spazi destinati a verde, di cui i nostri concittadini possono fruire. Tuttavia, allo stato attuale, tale possibilità è gravemente limitata se non addirittura resa impossibile, dal grave stato di abbandono, degrado e incuria in cui viene mantenuto questo bene pubblico e dai numerosi atti di vandalismo perpetrati al verde, all’arredo urbano e alle strutture comunali presenti. Tale stato di cose – prosegue il presidente del Consiglio - è stato più volte segnalato dalla III^ circoscrizione, dagli organi di stampa, da cittadini, da associazioni, e nel contesto urbano si emargina Villa Dante, designandola quale luogo pericoloso ed insicuro per la fruizione pubblica. Si chiedono notizie di atti concreti – conclude Barrile – anche in considerazione della seduta urgente aperta del III^ consiglio circoscrizionale, avvenuta lo scorso 9 agosto a Villa Dante, a cui ha partecipato il sindaco Accorinti, nel corso della quale sono state ampiamente evidenziate tutte le problematiche relative alla villa e le eventuali proposte per il suo recupero, dato che per il sindaco Accorinti i Beni Comuni ed il loro pieno godimento da parte di tutti rappresentano una priorità di cui è strenuo sostenitore e che in sede della seduta circoscrizionale, in prima persona, ha garantito il massimo impegno, per avviare i lavori essenziali all’interno della Villa e gli opportuni interventi amministrativi atti alla risoluzione delle problematiche evidenziate”.