Messina: controlli sulla situazione finanziaria dell’Atm, il Ministero delle Finanze invia un’ispettore

Logo-ATM-MessinaDi Graziella Maccarrone- In questi anni l’Atm ha vissuto svariate problematiche tra dissesti economici e commissariamenti, adesso il Ministero delle Ecomie e delle Finanze ha inviato un ispettore che, in 30 giorni, dovrà controllare e analizzare le documentazioni sulla situazione finanziaria dell’azienda di trasporti messinese. Controlli a campione che periodicamente il Ministero invia per verificare situazioni economico-finaziarie e la regolare produzione dei servizi.

Nonostante gli innumerevoli tentativi da parte dell’amministrazione Accorinti e del commissario Manna di risollevare le sorti dell’azienda, il rendiconto stilato dai dirigenti dell’Atm parla di ben oltre 29milioni di euro necessari per arrivare a fine anno senza debiti. Cifra, quasi certamente, impossibile da raggiungere se si pensa che da settembre a dicembre si dovrebbe spendere 1.800.000 euro per utenze, gasolio e ricambi. 7.200.000 euro servirebbero per gli stipendi dei lavoratori, a cui si aggiungono quasi 3.500.000 di arretrati tra contributi Inps, ritenute Irpef e Inps e ritenute varie. Per non parlare del debito di 7 milioni di euro dovuto ai fornitori.

Dal 2011 la Regione ha bloccato i finanziamenti e a ben poco è servita la “visita” a Palermo, dell’assessore Cacciola e del commissario Manca per presentare all’Assessorato ai trasporti (che chiede più certezze) la bozza del contratto di servizio che i vertici aziendali hanno preparato.

Unica nota positiva, sottolineata dall’Orsa Trasporti, è l’aumento negli ultimi 3mesi dei bus circolanti in città. Certo ben poco rispetto alla dichiarazioni fatta dallo stesso presidente dell’Orsa, Michele Barresi, il quale afferma che un forte aiuto potrebbe arrivare dal potenzimento della rete di ventita e di controllo biglietti e da un miglior utilizzo della ZTL, per riuscire ad aumentare gli introiti dell’Atm e risollevarne la situazione finanziaria, che al momento, desta forti preoccupazioni.