Messina, Cacciotto sulla carenza di strutture per anziani: “Si diano in comodato gratuito locali Iacp”

Alessandro-Cacciotto-Di seguito il testo integrale di una lettera inoltrata da Alessandro Cacciotto, consigliere della Terza Circoscrizione di Messina, al sindaco di Messina, Renato Accorinti, ad Antonino Mantineo, assessore comunale ai Servizi sociali ed a Venerando Lo Conti, commissario straordinario dell’I.A.C.P.

Il sottoscritto consigliere della Terza Circoscrizione avv. Alessandro Cacciotto, inoltra la presente al fine di significare quanto segue.
La campagna elettorale del sindaco Renato Accorinti, ha toccato tra i tanti temi quello soprattutto dei bambini e degli anziani. Orbene, con riferimento a quest’ultimi, gli anziani, è piuttosto evidente la carenza (almeno per quel che concerne il territorio della Terza Circoscrizione) di strutture e centri di aggregazione. Assai spesso gli anziani che vivono in periferia sono costretti a convivere con l’ozio, navigano letteralmente per la città in cerca di passatempi e/o ad inventare occasionali luoghi ricreativi, con tavoli e sedie portati da casa e collocati sui marciapiedi per assaporare ad esempio qualche partita a carte. Insomma, è piuttosto palese ed evidente che, tra le tante problematiche e tra i tanti disagi che affliggono la nostra città c’è un problema, quello degli anziani o persone c.d. della “terza età” che non può certamente essere sottovalutato. Eccezion fatta per Villa Dante con i numerosi problemi che questo polmone verde si trascina purtroppo dietro, sono pochissimi o quasi nulli gli spazi destinati gli anziani. Una città che mira a diventare “città metropolitana” è chiamata anche e soprattutto a misurarsi con gli anziani cercando di garantire loro opportunità di vita sociale. La maggior parte degli anziani inoltre, difficilmente potrebbe permettersi ad esempio di “mantenersi” una sede, pagando un profumato canone di locazione. Cosa si potrebbe fare? In città, per competenza territoriale Terza Circoscrizione, esistono botteghe I.A.C.P. sfitte; l’idea potrebbe essere quella di reperire alcuni di questi locali e attraverso una convenzione con comitati e/o associazioni di anziani concederla loro in comodato gratuito. Pochi metri quadrati potrebbero rappresentare il sogno di tantissimi anziani che avrebbero così l’opportunità di trascorrere diversamente le giornate, ponendo fine ad una condizione di “sbando” quotidiano.
Tutto ciò premesso, il sottoscritto consigliere circoscrizionale
CHIEDE
Alle SS. LL. in indirizzo, ciascuno per la parte di competenza, di valutare la possibilità, di reperire alcuni locali di proprietà I.A.C.P., da destinare in comodato gratuito a comitati e/o associazioni di anziani nell’ambito della Terza Circoscrizione affinché quest’ultimi possano trascorre in modo sano e soprattutto dignitoso il loro tempo libero.