Messina, “allentare la presa”: modificata l’ordinanza Tir, sarà la Terminal Tremestieri ad accordare le deroghe

tir piazza cairoli messinaIn seguito all’annuncio di ieri del Sindaco, Renato Accorinti, che ha suscitato l’ira del comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi (vedi articolo qui), si materializza un’ordinanza integrativa (numero 534 del 30 ottobre 2013) che modifica la precedente, numero 488 del 21 ottobre.

L’oggetto della modifica riguarda la tanto discussa deroga per l’utilizzo degli approdi del centro cittadino, che secondo le disposizioni della precedente ordinanza sarebbe stata concessa previa autorizzazione del Corpo della Polizia Municipale. Con l’integrazione del 30 ottobre l’autorizzazione sarà a discrezione della società Terminal Tremestieri Srl: in caso di temporanea inagibilità degli approdi di Tremestieri - si legge nel comunicato 2088 del Comune - per condizioni meteo marine avverse (a seguito ad apposita dichiarazione della Capitaneria di Porto), in occasione di stazionamenti superiori a 60 minuti dei mezzi pesanti in attesa di imbarco, sarà la società “Terminal Tremestieri srl” – previa compilazione di un apposito modulo prestampato di accertamento di inizio e fine evento emergenziale – a dare corso all’imbarco dal Porto Storico o dalla rada S. Francesco degli stessi mezzi pesanti, che nella circostanza potranno circolare liberamente lungo le strade in cui vige il divieto di transito”.

“La società dovrà dare tempestiva comunicazione alla Centrale operativa del Corpo di Polizia Municipale, che provvederà ad avvertire subito gli agenti delle pattuglie, posizionate in corrispondenza sia della strada cosiddetta ‘Serpentone’, sia delle corsie FS di via Campo delle Vettovaglie, di consentire il libero transito degli automezzi in questione”.

Al Corpo della Polizia Municipale spetterà il compito di verificare i moduli che la società sarà tenuta ad inviare giornalmente per accertare l’effettiva necessità di concedere la deroga per l’imbarco negli approdi del centro città.

La nuova ordinanza sarà operativa nell’immediato ed avrà un validità temporanea “nelle more del completamento dei lavori occorrenti a rendere fruibile anche la seconda rampa di attracco del molo di Tremestieri, di prossima ultimazione”. Al fine di valutare effettivamente quali saranno i tempi di completamento del secondo scivolo dell’approdo della zona Sud (si pensa entro la fine del 2013) nella prossima settimana è previsto un incontro tra Autorità Portuale e Comune.

A soli tre giorni dall’attuazione l’ordinanza “anti-Tir”, voluta fortemente da Accorinti, viene significativamente ridimensionata proprio in quell’aspetto che poteva garantire (seppur non per la totalità) il divieto di transito dei mezzi pesanti per le vie del centro.