Messina, allarme rifiuti: si prospetta un’altra settimana nera

rifiuti messinaA Messina il termine “emergenza” sta al termine “rifiuti” come il cacio sta sui maccheroni. Inutile dirlo, siamo di fronte ad un altro allarme pattume. Nello specifico sono le zone periferiche a soffrire la presenza della spazzatura non raccolta in questi ultimi giorni.

I motivi del rallentamento del servizio di raccolta, oltre che riconducibili al cambio di destinazione dei mezzi diretti al sito di smaltimento – che non è più Mazzarrà Sant’Andrea ma in provincia di Catania, a Motta Sant’Anastasia – riguardano la rottura del nastro trasportatore utilizzato per spostare i rifiuti dagli auto-compattatori alla stazione di trasferenza del polo ecologico di Pace. Il guasto verrà riparato in tempi brevi ma è inevitabile una ripercussione sul rallentamento del servizio al quale vanno aggiunte le cattive condizioni meteorologiche dei prossimi giorni. Insomma, i guai non vengono mai da soli, e nel frattempo ci attende un’altra settimana caratterizzata da cassonetti stracolmi di immondizia.