Lunedì a Catanzaro la presentazione della seconda edizione del Tropea Festival Leggere&Scrivere

Tropea Festival Leggere&ScrivereCurzio Maltese, Giordano Bruno Guerri, Marcello Veneziani e Maurice Aymard, sono solo alcuni dei protagonisti della seconda edizione del TropeaFestival Leggere&Scrivere, il cui programma completo sara’ ufficialmente presentato lunedi, 21 ottobre, a Catanzaro nella sede di rappresentanza della Presidenza Regionale, sita presso lo storico Palazzo Alemanni.

Appuntamento con media e addetti ai lavori per le ore 12, alla presenza fra gli altri dell’assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri, e di Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese, soggetto capofila di questo progetto. Un nuovo appuntamento di prestigio, quindi, per l’esclusivo cartellone Calabria Terra di Festival, che con i sei eventi scelti e finanziati ha inteso fornire un’immagine del tutto diversa rispetto al passato, grazie a delle manifestazioni capaci di rilanciare ed imporre l’immagine della nostra regione anche in ambito nazionale.

Dal 4 al 10 novembre prossimi, il TropeaFestival Leggere& Scrivere attraverso le sue tre eloquenti sezioni (”Una regione per leggere”, ”Calabria fabbrica di cultura”, ”Carta Canta”), si interroghera’ con incontri, dibattiti, focus, approfondimenti, itinerari e molto altro sui temi della lettura e scrittura nell’epoca dei nativi digitali, offrendo la sponda per nuove ipotesi di sviluppo per la promozione della cultura; questo in una regione che ha visto nascere oppure ospitare alcuni dei piu’ grandi intellettuali contemporanei. Dalla sede tradizionale di Tropea, ci si allarghera’ verso Serra San Bruno e Soriano, con degli speciali laboratori artistici e letterari. Venerdi’ 8, sabato 9 e domenica 10 novembre il Festival culminera’ nelle serate conclusive della settima edizione del Premio Tropea Nazionale Letterario, a cura dell’Accademia degli Affaticati, l’associazione culturale che lo ha ideato e promosso nell’anno 2006. Il Premio Tropea, dalla cui storia si e’ sviluppato il progetto-Festival, e’ stato il primo, in Italia, ad aver adottato il formato e-book per veicolare i libri che formano la terna dei finalisti. La giuria tecnica presieduta come sempre dal rigore garantito da Isabella Bossi Fedrigotti, e con la partecipazione dei tre Rettori delle Universita’ calabresi, ha selezionato come finalisti le opere di Edoardo Albinati (per ”Vita e morte di un ingegnere”, ed. Mondadori), Benedetta Palmieri (per ”I funeracconti”, ed Feltrinelli) Vito Teti (”Il patriota e la maestra”, ed Quodlibet). Il vincitore assoluto sara’ decretato dal voto di tutti e 409 i sindaci calabresi – altra caratteristica che rende il Premio Tropea unico nel suo genere – affiancati da una giuria popolare di 41 componenti, allargata anche a studenti. La proclamazione e la consegna del Premio avverranno nel corso della cerimonia ufficiale fissata per domenica 10 novembre 2013.