L’ultimatum del Pdl a Crocetta: “Un trimestre di tempo per risolvere i problemi della Sicilia, altrimenti sarà sfiducia”

nino d'asero“Un trimestre di tempo al governo Crocetta per risolvere i problemi urgenti della Sicilia, ma se le cose resteranno come sono oggi, quello della sfiducia sara’ un percorso obbligato”. Lo afferma il capogruppo del Pdl all’Assemblea regionale siciliana, Nino D’Asero, per fare il punto sulla situazione politica attuale. Il Pdl non aderira’ dunque da subito alla mozione di sfiducia al governo Crocetta, lanciata dal movimento 5 stelle e condivisa dal gruppo del leader siciliano della Destra, Nello Musumeci. Secondo D’Asaro, “la Sicilia non ha bisogno di una sfiducia al governo in questo momento ma di un tentativo forte e chiaro verso chi deve risolvere i problemi piu urgenti, c’e’ bisogno di ragionevolezza e di azione per tentare di risolvere le emergenze”. Una posizione che non trova consenso unanime tra i deputati del Pdl all’Ars, come riconosce D’Asero, il quale rileva in propostio: “E’ naturale che ci sia un confronto all’interno del gruppo, anche se ci sono differenti posizioni abbiamo oggi questa linea che e’ quella che ho evidenziato”.