Le operazioni dei Carabinieri a Reggio e Provincia

images 8 Locri (RC), i Carabinieri della Compagnia di Locri, nel corso di un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, e più in particolare al fenomeno dei furti di energia elettrica, hanno segnalato in s.l. all’A.G. M. L. di anni 26, Z. V. di anni 60, R. A. di anni 40 e R. G. di anni 37, poiché mediante vari sistemi, come l’utilizzo di grossi magneti, hanno alterato il normale funzionamento di lettura dei contatori dei consumi di energia elettrica.

Portigliola (RC), i Carabinieri della Stazione di Locri, sono intervenuti presso l’ospedale civile di Locri (RC) ove S.G. di anni 22 di nazionalità indiana, era stato ricoverato poiché vittima, a suo dire, di un incidente stradale. Le immediate indagini dei Carabinieri hanno consentito di individuare l’accompagnatore ed accertare che in realtà il giovane indiano era caduto da un muro mentre effettuava in nero dei lavori edili. Pertanto i militari hanno segnalato in s.l. all’Autorità Giudiziari di Locri M. S. di anni 31, celibe, allevatore agricolo, e M. F. di anni 66, per simulazione di reato e lesioni personali colpose.

Roccella Ionica (RC), durante le ore notturne ignoti si sono introdotti all’interno del deposito di carburante ubicato in Roccella Jonica alla contrada Marano, ed hanno asportato circa 50.000 litri di gasolio agricolo recando un danno economico di circa 70.000 euro. I Carabinieri della Compagnia di Roccella Ionica hanno immediatamente dato il via alle indagini per la ricerca degli

Samo (RC), località “Cardilli”, ricadente nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, i Carabinieri della Stazione di Samo, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno segnalato in s.l. all’Autorità Giudiziaria di Locri R. R. di anni 23 e Z. R. di anni 29, entrambi celibi, studenti, poiché sono stati trovati in possesso di armi lunghe all’interno di zona tutelata dalla Legge Quadro sulle aree protette contravvenendo quindi al regolamento del Parco.

Cardeto (RC), alle ore 21.00 circa, i Carabinieri della Stazione di Cardeto, unitamente ai Vigili del Fuoco, sono intervenuti nella località Survì dove ignoti mediante l’utilizzo di liquido infiammabile, hanno dato alle fiamme un’autovettura di proprietà di F. P.G. di anni 53, coniugato, impiegato.

Reggio Calabria, i Carabinieri della Stazione di RC-Archi, hanno arrestato Pitarelli Luigi di anni 41, in esecuzione di ordine espiazione pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso dalla Procura Generale Repubblica di Reggio Calabria. Il Pitarelli deve espiare rimanenti 9 mesi di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di concorso in traffico di stupefacenti e traffico di stupefacenti.

Reggio Calabria, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Reggio Calabria, hanno arrestato in flagranza di reato Cojocaru Florin, di anni 29, Purice Mitica, di anni 38, entrambi nati in Romania, senza fissa dimora, pregiudicati, poiché all’interno della Villa Comunale di Reggio Calabria hanno manomesso la cabina elettrica e hanno realizzato un allaccio abusivo con cavo elettrico e presa industriale per alimentare alcuni dispositivi elettronici di loro proprietà.

Sinopoli (RC), i Carabinieri della Stazione di Sinopoli, hanno arrestato Marsetti Carmelo di anni 46, in esecuzione di ordine carcerazione a seguito di ammissione alla detenzione domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica di Palmi. Il Marsetti deve espiare rimanenti 8 mesi e 28 giorni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole del reato di traffico di stupefacenti..

Cittanova (RC), alle ore 21:15, i Carabinieri della Stazione di Cittanova sono intervenuti nella via Veneto di quel comune dove ignoti hanno esploso tre colpi di fucile all’indirizzo della saracinesca di una ditta di torrefazione.