Lavori VI Commissione. Fedele: “Spero in convincimento comune per approvazione Piano regionale dei Trasporti”

luigi-fedeleL’Assessore ai Trasporti Luigi Fedele, a margine della seduta della IV Commissione, si è dichiarato “disponibile al confronto costruttivo con tutte le rappresentanze politiche di maggioranza e minoranza presenti in Commissione ed aperto ad ogni utile suggerimento che possa contribuire a determinare la visione strategica regionale per lo sviluppo dell’intero sistema” relativamente alle Linee Guida del Piano regionale dei Trasporti.

“Il rinvio dell’esame del documento – ha proseguito Fedele –  non ha alcuna incidenza sulla sua concreta attuazione ma costituisce momento ulteriore di ponderazione e di approfondimento delle osservazioni e dunque, delle ricadute sul progetto complessivo che punta alla riorganizzazione in termini migliorativi della mobilità dei calabresi e del collegamento del territorio con le altre realtà”

“Tuttavia, richiamiamo i consiglieri di opposizione al senso di responsabilità perché la richiesta di differimento non sia funzionale a tentativi di ostruzionismo. Voglio rassicurare i colleghi che, già da tempo, abbiamo avviato un’importante interlocuzione con Trenitalia e col Governo perché venga garantito anche in Calabria il diritto alla mobilità sebbene questo tema, voglio precisare, non rientri fra gli argomenti oggetto delle Linee Guida”.

“Stiamo lavorando inoltre alla progettazione di interventi per la superstrada statale 106 e per collegare meglio la rete stradale secondaria al sistema viario principale. Un altro versante di lavoro – ha sottolineato l’assessore ai trasporti – è il sostegno alla mobilità su mezzi di trasporto pubblico per decongestionare il traffico, con effetti benefici anche per l’ambiente. Per quanto riguarda il trasporto-merci, un ruolo strategico è affidato al porto di Gioia Tauro che rappresenta una delle più grandi opportunità di sviluppo per la Calabria. Spero – ha concluso Luigi Fedele – che nella prossima seduta, maturi un convincimento comune per dare avvio a quel processo che si concluderà con l’approvazione del Piano regionale dei Trasporti”.