L’associazione “Gli altri siamo noi” organizza due seminari dedicati alla sindrome down

imagesIl 13 di ottobre è stata la Giornata Nazionale delle Persone con Sindrome Di Down promossa dal 2003 dal Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con sindrome di Down che rappresenta, oggi, l’organismo ufficiale di confronto con tutte le Istituzioni per quanto riguarda le problematiche e i diritti delle persone con la sindrome di Down. L’obiettivo della giornata è proprio quello di affermare l’importanza di una cultura della diversità e l’unicità di ognuno, contro i tanti pregiudizi che ancora colpiscono le persone con disabilità. Perché “essere differenti è normale”.
Le persone con sindrome di Down non sono tutte uguali. È fondamentale conoscerle e metterle alla prova per scoprire che molte di loro hanno enormi potenzialità e sono capaci di svolgere una professione con impegno e costanza, di studiare con soddisfazione e di praticare sport ad ottimi livelli.
Un lavoro e un percorso scolastico di qualità non sono solo diritti ma anche gli strumenti più importanti per garantire ai ragazzi con sindrome di Down una vita autonoma, una piena integrazione nella società e un futuro sereno e dignitoso.
L’associazione GLI ALTRI SIAMO NOI, che da oltre 10 anni si occupa di persone con Sindrome di Down, ha voluto dare un segnale concreto in questo mese in cui si celebra la Giornata Nazionale, organizzando due seminari nell’ambito del Progetto +1 dal Punto alla Rete finanziato dalla Fondazione con il Sud e promosso dal COORDOWN, al quale l’associazione appartiene: il primo, rivolto a genitori, operatori e volontari dell’associazione della sede di Cosenza e di Crotone, dal titolo “Start Up di una Rete per l’Inserimento Lavorativo”, condotto da Mariano Nicoletti e Gianni Malgeri, si è tenuto il 16 e il 18 ottobre; il secondo dal titolo “L’inserimento lavorativo delle persone con sindrome di Down: un obiettivo possibile” sarà condotto da Monica Berarducci, esperta in inserimento lavorativo e coautrice di pubblicazioni sull’argomento e si terrà il 29 e 30 ottobre 2013 presso il Salone degli Stemmi della Provincia di Cosenza. Il corso è aperto a tutti i genitori e familiari di persone con sindrome di Down o disabilità intellettiva interessati all’argomento nel pomeriggio del 29 a partire dalle ore 15 e fino alle ore 20. La seconda giornata è invece rivolta ad operatori e volontari ed ha come scopo l’acquisizione di strumenti operativi e metodologici per l’inserimento lavorativo. Per le iscrizioni ci si può rivolgere al numero 0984 393562.