Lamezia Terme, operazione in campo Rom: allacci abusivi alla cabina dell’Enel dell’ospedale

campo RomUna vasta operazione di controllo e’ stata eseguita questa mattina nel campo rom di localita’ Scordovillo a Lamezia Terme. Una quarantina di carabinieri di Lamezia Terme, Sellia Marina, Girifalco e Soveria Mannelli, insieme ai colleghi del Gruppo operativo Calabria e dell’8° Elinucleo, hanno effettuato verifiche mirate nei confronti di soggetti di interesse operativo e ispezionare lo stato di degrado dei luoghi. ”L’obiettivo -spiegano dall’Arma- e’ stato letteralmente quello di porre un freno agli sgraditi e malsani episodi che negli mesi avevano allertato la societa’, nonche’ dare un segnale forte e di costante presenza sul territorio”. Nel corso dell’attivita’ sono state effettuate circa 25 perquisizioni domiciliari, anche con difficolta’ legate al rifiuto da parte dei cani delle unita’ cinofile ad operare in un ambiente del genere. I responsabili e i tecnici dell’Enel hanno offerto un contributo nell’attivita’ di verifica in circa venti abitazioni, riscontrando diversi allacciamenti direttamente e abusivamente collegati alla cabina Enel all’interno del limitrofo ospedale. Nel complesso sono state tratte in arresto quattro persone, altre cinque sono state denunciate in stato di liberta’ e tre veicoli sono stati posti a fermo amministrativo.