A Lamezia Terme il workshop sulle malattie neurodegenerative

images“Bioingegneria & E-Health” è il titolo del workshop organizzato dal Centro Regionale di Neurogenetica dell’ASP di Catanzaro in collaborazione con CalabriaInnova, che si è svolto il 26 ottobre a Lamezia Terme. Un’occasione per condividere e approfondire lo stato dell’arte e le esperienze di ricerca nel campo della bioingegneria applicata alle neuroscienze, insieme ai possibili sviluppi futuri della ricerca sulle malattie neurodegenerative.

Il workshop ha affrontato in particolar modo il tema delle applicazioni di Brain Computer Interface, dispositivi di interfaccia neurale tra l’uomo e il computer, capaci di restituire l’autonomia di comunicazione e di movimento a chi è affetto da malattie neurodegenerative.

Grazie al contributo dello Sportello APRE di CalabriaInnova sono stati inoltre esaminati i possibili scenari per la realizzazione di progetti di interesse nazionale e europeo in relazione alle opportunità offerte da Horizon 2020, il nuovo Programma Quadro che finanzia la ricerca e l’innovazione.

Il Centro Regionale di Neurogenetica, diretto dalla dott.ssa Amalia Bruni, è un punto di riferimento nazionale d’eccellenza per l’assistenza, la diagnosi e la ricerca sulle patologie neurogenetiche. Il Centro, infatti, eredita un grande patrimonio di studi e ricerche sulla malattia di Alzheimer ottenuto dal gruppo di ricerca, tanto che la Regione Calabria, riconoscendone i meriti, ne ha sancito la costituzione nel 1996.

“Il CRN – dichiara la dott.ssa Amalia Bruni – persegue la finalità di unire le attività di ricerca clinica e genetica sui fattori responsabili delle malattie neurodegenerative ad efficaci modelli di assistenza sia per i pazienti sia per le loro famiglie. In quest’ottica, il workshop è stata l’occasione per offrire nuovi spunti di integrazione tra le problematiche della ricerca clinica e lo sviluppo di soluzioni tecnologicamente innovative.”

Il convegno coincide con l’ingresso ufficiale del Centro Regionale di Neurogenetica nella Rete Regionale dell’Innovazione, il network promosso da CalabriaInnova e dalla Regione Calabria per realizzare un unico sistema organizzato degli attori dell’innovazione calabrese. “Un’ulteriore tappa per dare alla Rete Regionale dell’Innovazione una dimensione di network al servizio di imprese e ricercatori. – spiega Antonio Mazzei della Direzione di CalabriaInnova, presente al convegno – Il network, coinvolgendo il CRN, si arricchisce di una nuova eccellenza per valorizzare la ricerca e favorire lo sviluppo e il rafforzamento dell’innovazione tecnologica in Calabria”.