La Calabria creativa protagonista allo Smart City Exhibition di Bologna

Calabresi CreativiSaranno due i progetti calabresi ospiti il prossimo 16 ottobre allo Smart City Exhibition di Bologna, l’unica manifestazione in Italia dedicata interamente alle tecnologie e alle soluzioni più innovative in tema di smart city e città intelligenti.

Si tratta di SmartDmo, il progetto su turismo digitale e social media per la creazione di un’offerta turistica integrata gestito dall’Associazione “Calabresi Creativi”, e SMOB, un social network evoluto per la pianificazione degli spostamenti condividendo veicoli privati, portato avanti dal cittanovese Antonio Cosma.

L’impegno di Calabresi Creativi a favore di un turismo “intelligente” figurerà tra i protagonisti della seconda edizione della SMART City Exhibition , raccontando la propria esperienza e illustrando le proprie attività nel quadro della conferenza tematica “Il turismo per una via italiana alle Smart City”.

“A Bologna – spiega il presidente di Calabresi Creativi Domenico Rositano – porteremo i primi significativi risultati ottenuti dall’attuazione del nostro progetto di punta, la piattaforma SmartDMO, che attualmente è in fase di sperimentazione nell’area della Sila. Pensiamo che SmartDMO possa ambire a diventare una best practice da replicare in altre realtà territoriali e siamo pronti a confrontarci con i migliori esperti del settore e con i tanti giovani pionieri dell’innovazione come noi”.

“Diamo la possibilità a chiunque di offrire/ricercare un passaggio col proprio mezzo di trasporto – così Antonio Cosma sul progetto SMOB- realizzando un nuovo modello di mobilità collettiva sostenibile, rendendo le città a misura d’uomo e offrendo un’esperienza sociale di condivisione del viaggio”

Infine concludono i due under 30 calabresi “La presenza allo Smart City Exhibition 2013 è un onore ed una responsabilità. Un’opportunità offerta dall’Ufficio Programmi Operativi Comunitari del MIUR a noi giovani calabresi per far vedere a tutta la nazione i processi di innovazione e trasferimento tecnologico che stiamo attuando in Calabria con il programma Social Innovation.”