Intervista al Sindaco di Bagnara Calabra Dr Cesare Zappia negli studi di RadioBagnaraWeb.com

imagesIntervista al sindaco di Bagnara a cura di RadioBagnaraWeb.com:

Temi caldissimi al centro di una doppia intervista che farà sicuramente discutere. Questo il sunto della prima puntata del Friday Night Show, nuovo format di RadioBagnaraWeb, in onda venerdì 25 ottobre in streaming sul web.
Al centro dell’attenzione le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di Bagnara Calabra, Dott.Cesare Zappia, e dall’assessore al bilancio e all’istruzione Vincenzo Parrello, intervistati da Maria Carmela Tripodi e Pierfrancesco Zoccali.
Il primo cittadino, infatti, è stato un autentico fiume in piena, rispondendo alle più disparate domande, dall’aumento dell’addizionale IRPEF e della tassa sulla nettezza urbana, ai progetti presenti e futuri dell’attuale amministrazione, non tirandosi indietro neanche davanti alle domande relative al delicato caso “Xenopolis”.
Il primo cittadino di Bagnara non ha disdegnato di entrare in merito sugli atti intimidatori subiti per ben tre occasioni, ammettendo come siano episodi destabilizzanti ai quali, tuttavia, si deve rispondere con i fatti e mai in maniera arrendevole. A tal proposito, l’assessore al bilancio Parrello ha precisato come a breve Bagnara Calabra sarà dotata di 93 telecamere, a seguito di un consistente finanziamento ottenuto dal Comune, che consentirà una più proficua vigilanza sugli atti di microcriminalità che hanno colpito il paese negli ultimi tempi, con una nota distensiva anche riguardo all’ordinanza sulla restrizione oraria dei locali pubblici, che Zappia ha ammesso essere: “Una misura temporanea in attesa che la situazione migliori e il paese sia dotato di un efficace sistema di videosorveglianza”.
Relativamente alle polemiche scatenate da un manifesto dell’opposizione a Bagnara in merito all’aumento dell’IRPEF del 60% e della tassa sulla nettezza urbana del 100%, Cesare Zappia ha dichiarato: “Le misure sono la logica conseguenza dei tagli ai comuni operati dal governo centrale, che ha privato il nostro paese di risorse potenzialmente vitali, ma costituiscono un’importante garanzia di entrate nell’erario comunale”, precisando che lo Stato dà ai comuni una limitata facoltà di scelta nell’applicazione delle imposte e che la Commissione Bilancio si è limitata ad approvare un prelievo fiscale di incidenza minima sui contribuenti.
Infine, Cesare Zappia non ha mancato di lanciare una stoccata alle avverse parti politiche, in particolare sul manifesto affisso dall’opposizione che invitava l’amministrazione Zappia ad “andarsene a casa”: “Il loro è un modo di fare che non paga, noi siamo qui da oltre 10 anni e i risultati sono evidenti. È facile criticare l’operato altrui senza proporre soluzioni concrete”.
Dichiarazioni che non mancheranno di suscitare repliche e polemiche, magari proprio all’interno degli studi di RadioBagnaraWeb, essendo già stato annunciato dai due conduttori che nella prossima puntata saranno invitati due esponenti dell’opposizione.

PierFrancesco Zoccali (RBW)