Immigrati: 44 giovanissimi sbarcano a Palmi (RC), “siamo rimasti 7 giorni senza cibo”

RAGUSANEWS - 13 MIGRANTI SONO MORTI ANNEGAT NEL RAGUSANOSette giorni senza toccare cibo. E’ quanto ha raccontato uno dei 44 migranti, tra cui anche una donna con un bambino in tenera eta’, soccorsi stamani sulla spiaggia di Cala Janculla nei pressi di Palmi. L’uomo che ha raccontato il dramma vissuto dai migranti e’ in precarie condizioni di salute e potrebbe essere ricoverato a breve in uno degli ospedali della zona. I profughi giunti in Calabria sono di nazionalita’ siriana, afghana e iraniana e tutti giovani, tra i 15 e 24 anni. Quando e’ giunta sul posto la motovedetta della Capitaneria di porto di Gioia Tauro che ha ricevuto una segnalazione, 39 di loro si trovavano sulla spiaggia dove avrebbero trascorso la notte, mentre cinque erano su un costone nel tentativo di allontanarsi dalla zona. Secondo i loro primi racconti, i profughi sono stati imbarcati su una nave mercantile nel porto di Izmir, in Turchia, e poi caricati su tre scialuppe e fatti sbarcare ieri sera alle 22 nella spiaggetta vicino Palmi. L’equipaggio della nave mercantile che li ha caricati, e che sembra abbia adesso anche cambiato bandiera, sarebbe composto anche da marinai russi, uno dei quali avrebbe persino picchiato alcuni migranti. I profughi sono stati condotti in pullman nel centro di accoglienza San Francesco, a Palmi, dove verranno assistiti, rifocillati ed identificati.