I migliori talenti calabresi allo SMAU di Milano

milanoLa Regione Calabria insieme a CalabriaInnova e nell’ambito delle attività della Rete Regionale dell’Innovazione, partecipa dal 23 al 25 ottobre alla 50esima edizione dello SMAU di Milano, la vetrina internazionale dedicata a startup, spin-off, laboratori e centri di ricerca italiani.

“Puntiamo su un nuovo modello di sviluppo trainato da imprese ad alto tasso di conoscenza – dichiara Mario Caligiuri, Assessore alla Cultura, Istruzione e Ricerca - La Regione Calabria, infatti, sostiene il processo di valorizzazione delle conoscenze e delle competenze dei laureati, per favorire lo sviluppo di nuova imprenditorialità, l’attrazione di investimenti e di insediamenti produttivi e la permanenza in Calabria di profili d’eccellenza. Per dare continuità a queste politiche, partecipiamo allo SMAU con una rappresentanza di giovani talenti provenienti dagli atenei calabresi: un’occasione unica per offrire una dimensione extra-regionale ai risultati della ricerca calabrese e ampliare le opportunità di contatto delle nostre startup con potenziali partner industriali e finanziari”.

La Regione Calabria accompagnerà alla manifestazione alcuni team che hanno partecipato alle precedenti edizioni della Start Cup Calabria, la business plan competition organizzata da CalabriaInnova e dall’Università della Calabria, per aumentare la loro visibilità e offrire nuove opportunità di contatto.

I 12 gruppi presenti a Milano il 23 ottobre testimoniano la creatività e il fermento che si respira in Calabria. Allo SMAU presentano idee e progetti provenienti da diversi ambiti di ricerca. C’è Scalable Data Analytics che ha realizzato una social innovation rivolta a imprese, analisti di business, organizzazioni scientifiche che necessitano di strumenti efficaci e scalabili per l’analisi di dati di grandi dimensioni; c’è GiPStech con il suo sistema di geolocalizzazione in ambienti chiusi; e ancora, GreenDEA che propone una soluzione software client/server per condividere la potenza di calcolo di qualsiasi elaboratore connesso ad Internet.

Ma non è finita qui: c’è anche Ovage, un team tutto al femminile che ha progettato un servizio web capace di misurare l’età ovarica delle donne. C’è persino un sistema innovativo che permette all’operatore edilizio di costruire volte di diversa misura progettato da Volta Magic System. In vetrina anche MagicBus con un’app che informa in tempo reale sulla circolazione dei mezzi urbani e il team Sms Identity, che ha pensato a un sistema d’identificazione dei prodotti per evitarne la contraffazione. Infine,Mygreencard e Waste Management System che hanno pensato a soluzioni per risolvere il problema della raccolta differenziata dei rifiuti.

Parteciperanno, inoltre, tre startup già avviate che usufruiscono dei servizi di TechNest – incubatore dell’Unical: Artemat, nata per ideare percorsi innovativi per la formazione di giovani talenti, come business gaming per il training, il recruitment e l’employer branding; Altilia, progetto nato per la gestione di grandi quantità di dati attraverso tecniche semantiche e, infine, DLV System combinazione strategica tra la gestione della conoscenza e l’utilizzo della tecnologie dell’informazione.