Gioia Tauro, estradiato dalla Francia Gioacchino Ascone: l’uomo è legato alla “Cosca Ascone-Bellocco”

images 9Ieri, alle ore 12.45, presso l’aeroporto di Fiumicino, è giunto estradato dalla Francia ASCONE Gioacchino, nato a Gioia Tauro il 17 luglio 1986.
ASCONE, si era sottratto all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione “All Inside 3”, risalente al giugno u.s., allorquando sono stati tratti in arresto 23 soggetti intranei alla ‘ndrangheta nella sua articolazione territoriale denominata “Cosca Ascone – Bellocco”.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, unitamente all’Interpol, nelle prime settimane di ottobre, dopo lunga e mirata attività di indagine, hanno individuato Gioacchino Ascone a Tolosa in Francia; sono state quindi, attivate le procedure di cooperazione internazionale ed Ascone è stato arrestato in esecuzione del mandato di arresto europeo.

La procedura di estradizione avvenuta con la collaborazione di Interpol ha consentito il trasferimento di Ascone in Italia, dove al termine delle incombenze di rito è stato associato presso la casa circondariale di Roma Rebibbia.

Le accuse per Ascone, formulate dalla Direzione Distrettuale di Reggio Calabria e pienamente recepite dall’Ufficio GIP sono di associazione di tipo mafioso, traffico di armi clandestine ed associazione per delinquere finalizzata al traffico ed alla produzione di sostanze stupefacenti.