Doping, inchiesta della Procura di Cosenza: arresti e pequisizioni

arresto-con-manetteI Carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e Sanità (Nas) dei Comandi provinciali dell’Arma sono impegnati in una vasta operazione nelle regioni meridionali nell’ambito di un’inchiesta diretta dal Procuratore della Repubblica di Cosenza. I militari, sulla base di un provvedimento emesso dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale calabrese, Salvatore Carpino, hanno eseguito diversi provvedimenti restrittivi (tra arresti, divieti ed obblighi di dimora), ed effettuato ottanta perquisizioni. Nel mirino degli inquirenti un’associazione per delinquere formata da soggetti che gravitano nel settore del body building. I reati contestati sono truffe in danno al Servizio sanitario nazionale (Ssn), ricettazione e falso. Illeciti che sarebbero costati all’Erario una cifra vicina al milione di euro.