Domani Messina-Chieti: crocevia per i giallorossi. Catalano: “squadra in crescita”

messina-poggibonsi 20-10-13 (4)E’ un Messina affamato di punti quello che domani al “Guido Angelini” di Chieti affronterà i neroverdi per la 9° giornata di Lega Pro II Divisione Girone B (calcio d’inizio ore 14:30). Reduci da due sconfitte e due pareggi i giallorossi sono chiamati prima di tutto a far risultato per smuovere una classifica che li relega al penultimo posto.

Nella partitella infrasettimanale contro gli allievi del Città di Messina, il tecnico Gaetano Catalano ha insistito sul 3-5-2 (che si trasforma anche in un 3-4-1-2) visto nell’ultima gara interna contro il Poggibonsi. Tra gli indisponibili restano Maiorano (che ha svolto un lavoro differenziato e sta pian piano smaltendo l’infortunio alla caviglia), Bolzan infortunato, e l’esterno Parachì. Migliorano le condizioni di Roberto Chiaria, che ha già disputato un buon quarto d’ora contro il Poggibonsi, ma non è ancora al top dunque appare improbabile il suo utilizzo dal primo minuto.

L’allenatore Gaetano Catalano, che stamani insieme alla squadra è partito alla volta di Chieti, raggiunto telefonicamente ha parlato di un Messina in crescita e caccia della “scintilla” che possa far cambiare rotta a questo inizio torneo da incubo: “contro il Poggibonsi abbiamo cambiato modulo e la squadra ha risposto bene. Meritavamo di vincere – spiega il tecnico di Massa S.Giovanni intervistato da pianetamessina.blogspot.it - con più di un gol di scarto, invece sappiamo com’è finita per un episodio che ci ha puniti ingiustamente. La squadra è viva, ci crede, i ragazzi sono consapevoli della loro forza e vorranno dimostrarlo contro il Chieti. Ci serve una vittoria e tutto si sistemerà. Appena scatterà la molla, tutto sarà meno complicato. Dovremo solo fare più attenzione nella gestione del risultato e chiudere le partite”.