Derivati Calabria, chiesto processo per 6

Catanzaro: il sostituto procuratore Domenico GuarascioLa Procura della Repubblica di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio di sei indagati, tra cui la banca Nomura, nell’inchiesta sui derivati sottoscritti dalla Regione Calabria, dal 2004 al 2006, con l’istituto di credito giapponese. Per un settimo indagato, l’ex funzionario della Nomura, Armando Vallini, è stata chiesta l’archiviazione.

Nell’inchiesta, condotta dai sostituti procuratori Domenico Guarascio e Gerardo Dominijanni, la Regione Calabria è parte lesa.