Deficit sotto 3%, giallo su rincaro benzina

imagesE’ giallo sul rincaro della benzina: la bozza del provvedimento all’esame oggi del Cdm prevede un maxi aumento immediato delle accise sui carburanti, ma il governo smentisce.

Secondo la bozza, dalla data di entrata in vigore della manovra la benzina salirà di 6,5 centesimi al litro. L’aumento dal primo gennaio 2014 e fino al 31 gennaio 2015 sarà di 3,3 centesimi al litro. Fonti del ministero dell’Economia, tuttavia, rilevano che non ci sarà alcun aumento di accise. Smentita che arriva anche dal ministro per i Rapporti col Parlamento, Dario Franceschini: “Oggi in Consiglio dei ministri ci sarà il provvedimento per il rientro del 3% e alcune misure urgentissime per l’emergenza immigrazione e sbarchi. Nessuno aumento di accisa o altre tasse”.

Nella bozza del decreto legge si prevede anche la destinazione di 330 milioni di euro per il rifinanziamento della cig in deroga per il 2013 e 35 milioni di euro al rifinanziamento della carta acquisti, la cosiddetta social card.