“Criminal economies” inizia da Reggio con il ministro Alfano, la soddisfazione di Marcianò

Michele MarcianòLa scelta  di aprire i lavori di “Criminal economies”, il ciclo di conferenze dedicato al fenomeno dell’ economia criminale, proprio a Reggio Calabria alla presenza del Ministro dell’ Interno Angelino Alfano mi offre  l’ occasione – commenta così il consigliere Marcianò – oltre che per porgere il mio personale benvenuto al Vicepremier nella nostra città anche per fare le dovute riflessioni su quanto accaduto la settimana scorsa in occasione del voto di fiducia al governo Letta. Fiducia che ha visto i parlamentari calabresi compatti e coesi nella decisione di salvare il governo Letta. Segnale di compattezza, alto senso di responsabilità e lungimiranza politica che i senatori calabresi hanno dato nell’ interesse del Paese rendendo così la Calabria protagonista in un momento delicatissimo per l’ intera nazione. Ed in questa coesione – prosegue Marcianò – è stata fondamentale ed indiscutibile la leadership del Governatore Scopelliti, leadership di questo livello non se ne vedevano da vent’anni, che ha tenuto sotto controllo la situazione ed ha partecipato in prima persona ad una fase molto delicata della politica italiana, ricordando a tutti che la politica è velocità, intuizione, tempismo e coesione. Ha dimostrato così, per l’ ennesima volta, le sue altissime qualità politiche ragionando nell’ interesse esclusivo del partito e del territorio.

Questa vittoria romana – conclude Marcianò – frutto di questa leadership ed orientata sulla via della moderazione, della prudenza e soprattutto a tutela dell’ interesse nazionale, sono certo che produrrà risultati forti nell’ imminente futuro.