Carini, stroncata una tratta di minori: numerosi arresti

CARABINIERINumerosi arresti sono stati eseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Carini, supportati dai militari del Gruppo di Palermo e dei Comandi Provinciali di Brescia e Trapani, nell’ambito di ‘un’inchiesta tesa a smantellare un presunto gruppo criminale dedito al sequestro di minori che vivono all’estero. L’accusa nei loro confronti è di associazione a delinquere finalizzata alla tratta di persone, al sequestro di persona, alla sottrazione ed al trattenimento di minore all’estero. Secondo quanto contenuto nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Palermo, che ha accolto l’istanza avanzata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, il reato associativo è aggravato dalla circostanza che i crimini sono stati commessi in diversi Paesi, da Cipro all’Egitto, dal Libano alla Tunisia. I componenti della banda, sulla scorta di ciò che è emerso nel cosro dell’attività investigativa, prendevano di mira minorenni oggetto di dispute tra genitori residenti in Stati differenti. Coinvolti nelle indagini anche un’ex atleta di nazionalità russa che vinse una medaglia di bronzo nel corso delle Olimpiadi disputate a Seul nel 1988 ed oggi proprietaria a Palermo di società di noleggio barche di lusso. I dettagli del blitz eseguito stamane saranno illustrati durante una  conferenza stampa indetta alle 10 presso la Palazzina M della Procura della Repubblica di Palermo.