Caltagirone (Ct): un milione 200mila euro per un centro per l’accoglienza di 25 adulti richiedenti asilo e rifugiati

palazzo-municipale-caltagirone-470x313Il Comune di Caltagirone ha individuato, dopo gara pubblica, il soggetto che gestirà, per il triennio 2014/2016, il programma territoriale di accoglienza integrata per 25 adulti stranieri richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) per il quale il Comune stesso ha possibilità, ritenute assai fondate, di accedere alle risorse previste dal Fondo nazionale per le politiche e i servizi d’asilo. Aggiudicatario il consorzio Sol.Calatino, con un’offerta di cofinanziamento del 25 per cento “che – si evidenzia dall’ufficio – rende l’iniziativa a costo zero per il Comune”. L’investimento ammonta complessivamente a un milione 200mila euro.

Si tratta – sottolinea il sindaco Nicola Bonannodi un servizio significativo, in linea con le tradizioni di solidarietà della nostra città, dimostrate anche nelle ultime settimane con l’accoglienza apprestata ai minori sopravvissuti alla tragedia al largo di Lampedusa”.

“Un’accoglienza – osserva l’assessore ai Servizi alla persona Massimo Favarache, in continuità con la precedente esperienza che ha coinvolto 15 adulti, coniuga un doveroso sentimento di attenzione agli immigrati con le nuove opportunità di lavoro che, pure nell’indotto, possono schiudersi in questo settore”.