Calcio, Messina: non basta l’impegno, ad Aversa i giallorossi perdono di misura 1-0

Messina-Taormina (11)Un Messina generoso, ma poco incisivo, rimedia la seconda sconfitta stagionale nel campo dell’Aversa Normanna. Ai campani basta il rigore siglato da Di Divicino al 42^esimo per fallo di Lagomarsini, che nell’occasione viene espulso (forse ingiustamente) dall’arbitro Aversano. Prima del vantaggio dei padroni di casa la formazione giallorossa stava disputando una buona gara, detenendo il il pallino del gioco, ma peccando di poca precisione negli ultimi 16 metri.

Nella ripresa, seppur con l’uomo in meno, il Messina prova a raddrizzare le sorti del match: ci provano Lasagna e Simonetti, ma soprattutto il capitano Giorgio Corona al 76^esimo. Bellissima la sua conclusione al volo di destro dai 20 metri ma il suo tiro si infrange sul palo. L’ultimo quarto d’ora del secondo tempo è caratterizzato dal forcing dei peloritani, che con gli innesti di Guerriera e Buongiorno cercano in tutti i modi di agguantare il pari. C’è anche spazio per l’errore del campano Vicentin che a tu per tu con Iuliano non riesce a mettere a segno il colpo del ko definitivo.

Il Messina, dunque, perde ad Aversa per 1-0 e scivola nella parte più bassa della classifica. Va comunque sottolineata una prestazione di generosità e impegno da parte dei giallorossi, che hanno fatto un deciso passo in avanti rispetto le ultime gare. Ma allo stesso tempo la poca incisività sotto porta (vedere la conclusione innocua di Gherardi al 32^esimo), l’assenza di fluidità di gioco e quel pizzico di sfortuna che oggi ha caratterizzato il match dell’”Augusto Bisceglia”, riflettono un periodo particolarmente negativo e assolutamente inaspettato.

Per la formazione di Catalano, la prossima settimana sarà particolarmente delicata in vista dell’impegno casalingo contro il Foggia (squadra di caratura superiore rispetto agli avversari odierni) nel quale l’imperativo sarà vincere.