Calabria, Scopelliti e Salerno sugli interventi di contrasto alla povertà:”Nonostante il momento di crisi combatteremo il disagio sociale”

scopelliti e salernoIl presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e l’assessore Regionale al Lavoro Nazareno Salerno – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta –  hanno presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella sala “Giuditta Levato” di Palazzo Campanella, gli Interventi di inclusione sociale, integrazione socio-sanitaria e contrasto alla povertà per gli agglomerati urbani a maggiore concentrazione di popolazione e la ripartizione delle risorse negli ambiti territoriali intercomunali.
La Regione, nel progetto che riguarda il comparto sociale, distribuirà, attraverso la Legge regionale numero 19 del due maggio 2013, in trenta comuni calabresi, suddivisi nelle cinque province, 5 milioni e mezzo di euro, mentre nella ripartizione delle risorse negli ambiti territoriali intercomunali erogherà, in 33 comuni, 15 milioni e mezzo di risorse. L’obbiettivo, prevista anche l’integrazione socio-sanitaria, è quello di sostenere le fasce deboli e l’infanzia. La ripartizione delle risorse presuppone, appunto, l’individuazione di agglomerati urbani a maggiore densità abitativa. Inoltre, tenuto conto delle esigenze di riequilibrio socio-economico dei diversi territori, è stata data applicazione alla DGR. 337/2007, mentre in ambito provinciale si è proceduto all’assegnazione di una quota per abitante. Gli interventi, finanziati con la Legge Regionale numero 19 del 2013, si innestano nell’ambito di una programmazione regionale in corso ad ampio respiro che prevede l’utilizzo delle risorse comunitarie, nazionali e regionali nell’ottica della costruzione di un sistema integrato di interventi e servizi di cui la Legge Regionale 23 del 2013 ed il Piano Sociale sono strumenti di riferimento.
Il presidente Scopelliti, nell’esprimere la sua soddisfazione per i due progetti, ha dichiarato: “La Regione, nonostante la carenza di risorse, attraverso un impegno forte e straordinario, mette in campo queste somme. Abbiamo previsto 15 milioni e mezzo di euro per le fasce più disagiate, mentre gli altri 5 milioni e mezzo di euro sono dirottati verso i bacini intercomunali. Si tratta di un ulteriore segnale significativo portato avanti dalla nostra amministrazione e bisogna dare atto all’assessore Salerno di aver svolto davvero un ottimo lavoro, a conferma della sua operatività”.
Infine l’assessore Salerno ha così commentato i progetti presentati alla stampa: “Stiamo attraversando una fase di crisi, ma grazie a questi finanziamenti aggrediremo, anche se solo in parte, lo stato di grave disagio sociale che ha colpito la Calabria”.