Calabria, Scopelliti ha incontrato a Palazzo Campanella le rappresentanze sindacali dei lavoratori delle officine Omeca

calabria 1Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ha incontrato questo pomeriggio, presso Palazzo Campanella a Reggio Calabria, le rappresentanze sindacali dei lavoratori delle officine Omeca per discutere della situazione relativa al futuro dell’azienda. Alla riunione – informa un comunicato dell’Ufficio stampa della Giunta – erano presenti, inoltre, il Presidente della Commissione attività produttive del Consiglio regionale Candeloro Imbalzano e il consigliere regionale Pietro Crinò che stanno seguendo da vicino la vicenda.
Nel rassicurare le forze sociali e dunque le maestranze impiegate nello stabilimento di Torre Lupo, il Presidente ha assunto l’impegno di fissare al più presto un colloquio con il Presidente di Finmeccanica, il Prefetto Gianni De Gennaro, per sollecitare l’individuazione di un percorso che salvaguardi le circa 600 unità lavorative.
“Stiamo cercando una efficace interlocuzione con gli attori romani – ha dichiarato il Presidente Scopelliti – per capire quali siano le strategie di Finmeccanica e di Ansaldo Breda ed orientare le scelte sul territorio con l’obiettivo di fornire risposte utili ai lavoratori e all’intero indotto. In una fase di grandi trasformazioni e difficoltà per il Paese stiamo producendo ogni sforzo per non disperdere il patrimonio costituito dalle officine Omeca, che sono il fiore all’occhiello della nostra regione e dell’Italia intera. Questo è il primo passaggio da fare e successivamente metteremo in campo ulteriori azioni necessarie a superare eventuali criticità, mantenendo sempre alta l’attenzione nei confronti delle legittime istanze delle maestranze”.
I sindacati, infine, si sono detti contrari allo spacchettamento e hanno proposto l’utilizzo della Cassa depositi e prestiti per far ricorso alle risorse necessarie a rilanciare il settore metalmeccanico.