Calabria: l’assessore Fedele replica al consigliere regionale Naccari (PD)

luigi-fedeleL’assessore ai trasporti Luigi Fedele – informa una nota dell’ufficio stampa – replica alle dichiarazioni del consigliere regionale del Pd Demetrio Naccari.

Ancora una volta – dichiara l’assessore Fedele – il consigliere Naccari si impegna ad elencare presunti interventi attuati in tema di trasporti nella passata legislatura. Ad onor del vero, si tratta come al solito di azioni relative agli ultimi tre o quattro mesi dell’ex amministrazione regionale, come se potesse essere meritevole ricordare programmi e attività, spesso senza una concreta copertura finanziaria, annunciati in extremis con la consapevolezza che il restante tempo di governo non sarebbe stato sufficiente neanche ad avviarne l’attuazione.
Non so se di questo protocollo d’intesa, sottoscritto a marzo 2010 e citato da Naccari, si son perse le tracce. Non so cosa prevedesse. Non so, nemmeno, se le risorse finanziarie fossero state impegnate per la sua attuazione. Quello che so per certo, invece, è che mai nessuno dei firmatari si è presentato dal sottoscritto a reclamarne l’esecuzione.
In quegli ultimi mesi di ‘frenetica’ attività si dice sia stato realizzato tutto il lavoro per produrre il Piano Regionale dei Trasporti. Un lavoro, però, sconosciuto ai più e di cui non si è mai appreso nulla.
Sempre in quei mesi, quindi, sarà stato applicato quel criterio citato dall’ex assessore Naccari per far vincere la gara per i treni ad Ansaldo Breda-Finmeccanica. Ma del bando di gara pubblicato con quel tipo di criteri non vi è alcun segno: non esiste un impegno di spesa e non esiste il decreto di approvazione del bando. Esiste solo un’idea, come se bastasse un concetto astratto enunciato, tra l’altro, negli ultimi giorni di legislatura. Al contempo, sono reali i molti annunci elettorali, che non sono poi serviti a molto, relativi all’acquisto di 60 milioni di treni.
Ma quello che è inaccettabile, per usare un termine caro al consigliere piddino, è la naturalezza con la quale viene difesa l’idea di pubblicare un bando che favorisca apertamente una certa azienda. Come se fosse la cosa più naturale del mondo che i bandi e i concorsi siano pubblicati per far vincere a tavolino qualcuno.
Tornando alla questione dei treni, Trenitalia ha già espletato e aggiudicato la gara per l’acquisto di nuovi vettori e stiamo attendendo che ci fornisca a giorni informazioni circa i tempi necessari per la messa in circolazione dei mezzi che verranno in Calabria. Così come afferma il consigliere Naccari, ‘per commissionare i treni, bisogna comunque operare una programmazione di lungo periodo’. Attualmente questo assessorato, grazie anche all’impegno del presidente Scopelliti, è arrivato alla fase di produzione dei treni”.