Calabria, l’assessore Fedele in missione negli Emirati Arabi: “grande richiesta di prodotti di qualità che la Calabria è in grado di offrire”

Luigi FedeleL’assessore all’Internazionalizzazione Luigi Fedele – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha partecipato alla Missione di Sistema negli Emirati Arabi che si è svolta nella città di Abu Dhabi. L’iniziativa, promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero degli Affari Esteri, con i membri della Cabina di Regia per l’Italia Internazionale, aveva l’obiettivo di promuovere le opportunità d’investimento nella Regione Calabria per i fondi sovrani degli Emirati Arabi e di realizzare azioni di penetrazione commerciale e produttiva sul mercato degli Emirati Arabi per le filiere edilizia, lusso (moda, accessori e gioielleria) e food.

“La Missione – ha dichiarato l’assessore Fedele – è coerente con la strategia geografica evidenziata nel Programma Calabria Internazionale e con le iniziative condotte di recente dalla Presidenza della Giunta regionale: missione “outgoing” a Dubai al fine di attrarre investimenti in regione Calabria (porti, aeroporti, infrastrutture turistiche). Inoltre, gli EAU si confermano il principale mercato di sbocco delle esportazioni italiane in Medio Oriente e Nord Africa. Di fatto, la presenza italiana negli Emirati Arabi è rappresentata da oltre 300 società con propria filiale e da molte imprese che operano tramite agenti locali”.

Il rappresentante della Giunta Scopelliti, accompagnato dalla dirigente di settore, Saveria Cristiano, ha preso parte tra l’altro al Forum Istituzionale, appuntamento clou dell’iniziativa, alla presenza di rappresentanti istituzionali italiani e locali, tra cui il ministro dell’Economia degli Emirati arabi, Bin Saeed Al Mansouri, che ha ribadito con forza l’interesse del suo Paese verso le produzioni italiane, il vice ministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, e il presidente dell’Agenzia Ice, Riccardo Monti, che hanno analizzato ampiamente le reali condizioni d’investimento e le strategie tese a tradurre in concreto le possibili interazioni tra l’Italia e gli Emirati, avviando un’azione sinergica con le varie società e imprese presenti sul territorio italiano.

Al contempo le aziende calabresi, a seconda del settore produttivo, hanno avuto la possibilità di avviare incontri, seminari tecnici e sessioni di approfondimento tra le imprese italiane e le controparti emiratine, oltre a partecipare a visite e workshop nei settori medicale, alimentare, vini, contract alberghiero e oil&gas.

“C’è una grande richiesta di prodotti di qualità – ha concluso l’assessore Fedele – che la Calabria, e l’Italia in generale, è in grado di offrire. La nostra politica d’internazionalizzazione si pone come obiettivo di portare anche negli Emirati Arabi, che rappresentano una delle più dinamiche realtà dell’intera regione, le piccole e medie imprese, puntando ad una collaborazione continuativa e duratura. Infatti, abbiamo già preso contatti con l’Ambasciatore Italiano presso gli Emirati Arabi Uniti, Giorgio Starace e con Mauro Marzocchi, Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi Uniti per dare l’avvio ad un Progetto Paese da realizzare nei primi mesi dell’anno prossimo”.