Calabria: il Parco Nazionale della Sila all’Europarc in Ungheria

Parco Nazionale SilaIl Parco Nazionale della Sila ha preso parte alla Conferenza Europea dei Parchi, organizzata da Europarc in Ungheria, a Debrecen, in occasione della celebrazione dei 40 anni dalla nascita della Federazione Europea. L’evento ha avuto luogo recentemente nel Parco Nazionale di Hortobagy, il primo Parco istituito in Ungheria ed il piu’ esteso, ed ha registrato la presenza di circa 300 partecipanti, provenienti da diverse localita’ d’Europa. Nel corso del summit si e’ discusso dei progressi compiuti in materia di conservazione della natura, e delle sfide che, in questo settore, attendono l’umanita’ nel prossimo futuro. Il Parco Nazionale della Sila, rappresentato dalla presidente Sonia Ferrari, si e’ confrontato con uno scenario di respiro internazionale per discutere di vari temi e della governance delle aree protette. Alla base degli interventi dei relatori e delle varie attivita’ svolte durante la Conferenza – fra cui escursioni tematiche e workshop – temi quali la pianificazione della gestione, il ripristino di ambienti naturali, le specie protette, la lotta contro le specie invasive, il finanziamento di tutte queste attivita’, le sinergie per il successo delle strategie di conservazione delle risorse naturali. L’Assemblea Generale di Europarc Conference, che si e’ svolta durante la prima giornata dell’evento e che ha visto la partecipazione di centinaia di esperti e professionisti provenienti da Parchi e Riserve dell’Unione europea, delegazioni di Ministeri competenti per le aree protette ed esponenti delle principali organizzazioni ambientaliste continentali – e’ stata utile a discutere della gestione delle aree protette e del futuro della Federazione Europea dei Parchi. ”Ogni anno prendiamo parte all’appuntamento cui siamo invitati da Europarc e che si svolge sempre in un Paese diverso, perche’ si tratta di un’esperienza significativa che ci consente di allacciare rapporti con realta’ internazionali e, di conseguenza, di attuare un proficuo scambio di buone pratiche e di prendere spunti per nuove idee da realizzare nel nostro Parco – ha detto la presidente Sonia Ferrari -. Durante Europarc Conference, abbiamo la possibilita’ di venire a conoscenza di progetti di respiro europeo ed internazionale in cui il Parco Nazionale della Sila puo’ essere coinvolto allo scopo di apportare un importante contributo al suo territorio ed alle comunita’ locali”.