Calabria, effettuati pagamenti per oltre 357 milioni di euro dalla Ragioneria Generale

regione-calabria1La Ragioneria della Regione Calabria – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha effettuato nel corso di questa settimana pagamenti per un importo complessivo di 357,5 milioni di euro, dei quali 343,5 destinati alla sanità calabrese. Alle Aziende Sanitarie e Ospedaliere vengono trasferiti la quota a destinazione indistinta del Servizio Sanitario Regionale relativa al mese di settembre (249.071.460 euro) e gli importi previsti dal contratto di prestito tra la Regione e il Ministero delle Finanze per il pagamento dei debiti sanitari pregressi (89.749.999 euro). In totale, all’Azienda Ospedaliera di Catanzaro vengono pagati 19.774.989 euro; all’Ao di Cosenza, 19.688.872; all’Ao Mater Domini di Catanzaro, 8.248.163; all’Ao di Reggio Calabria 13.119.443 euro; all’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro 44.730.140 euro; all’Asp di Cosenza 104.435.776 euro; all’Asp di Crotone 34.357.116 euro; all’Asp di Reggio Calabria 69.993.145 euro e infine all’Asp di Vibo Valentia 24.474.811 euro. Circa un milione di euro è infine la cifra corrisposta alle società che gestiscono il servizio di elisoccorso, si tratta della liquidazione del mese di giugno: 216.883 euro vengono pagati ad Elilombarda Srl; 547.607 euro a Elitaliana Spa e 216.883 a Inaer Aviation Italia Spa.

La Ragioneria, su disposizione del Dipartimento Cultura ha poi liquidato 3.200.000 euro del  Por Fesr, 900.000 euro del POR FSE sono stati erogati per il Dipartimento Lavoro e Formazione, mentre un pagamento di circa 2.900.000 euro, effettuato su disposizione di vari Dipartimenti, verrà utilizzato per una serie di servizi a valere sul Por 2007/2013.

Infine, per il Dipartimento Lavori pubblici vengono pagati circa 7 milioni. Di questi, 3.750.000 euro sono stati liquidati all’Arpacal quale III tranche del fondo istituzionale dell’Agenzia, la restante parte è destinata a valere sul Por Fesr 2007/2013.

Nessuno di questi pagamenti ha intaccato il plafond annuale fissato dalle norme che regolano il patto di stabilità.

“Con chiarezza e puntualità informiamo i calabresi su come vengono gestite le risorse a disposizione – ha detto l’assessore al Bilancio e alla Programmazione nazionale e comunitaria Giacomo Mancini – rendendo a tutti evidente che questa Amministrazione Regionale ritiene prioritarie le esigenze delle famiglie, delle imprese e degli enti locali”.