Bologna, uccise moglie: condannato a 30 anni

images 9Uccise la moglie, con ogni probabilità davanti alla figlia di tre anni, con un colpo al cuore, sferrato con un coltello da cucina lo scorso 23 febbraio a Budrio, nel Bolognese, al culmine di una lite banale. Per questo Abderrahim Qablaoui, 54 anni, marocchino come la sua vittima, Jamila Assafa, 30 anni, è stato condannato a 30 anni dal gup di Bologna Bruno Perla. Era accusato di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e dall’essersi accanito sul corpo della moglie.