Barcellona P.g: l’umiliante situazione di degrado dello stadio “D’Alcontres”. Le foto

1374925_10201549297768670_971464639_nDa alcuni mesi riceviamo segnalazioni riguardo la situazione di totale degrado dello stadio “Carlo Stagno Villadicani d’Alcontres” dove, secondo quanto riferito, la manutenzione “ordinaria” non viene effettuata da tempo. La struttura, usata dall’Igea Virtus Barcellona, squadra che milita nel campionato di Eccellenza, e da società di atletica, e dai tesserati dell’Associazione Italiana Arbitri, cosi come testimoniano le foto, si presenta, infatti, sporca e poco sicura. Spogliatoi e tribuna stampa ridotti a letamai, docce fatiscenti, impianto elettrico non propriamente a norma di legge, umidità, ed emergono ferri di armatura, ossidati e logorati. Il calcestruzzo presenta lesioni e deformazioni e la manutenzione, inesistente, rischia un distacco, con gravi rischi per l’incolumità fisica dei tanti atleti che giornalmente usufruiscono della struttura. La pista di atletica è in condizioni disastrose:  un tappetino oramai ampiamente usurato che rischia anche di diventare pericoloso per chi la utilizza. Quando piove, poi, a causa delle crepe e degli avallamenti, diventa quasi impraticabile perché si formano enormi acquitrini. “Allenarsi in queste condizioni – affermano in tanti – è davvero dura, tanto che spesso preferiamo allenarci in strada o in delle strutture private. Crediamo, visto che paghiamo anche cifre non indifferenti al Comune per usufruire di questo campo, che non sia più tollerabile una situazione del genere”. Altro paradosso è quello che si consuma appena fuori l’ingresso dello stadio, lato tribuna: mancanza di pulizia nel parcheggio e crepe evidenti nell’asfalto.  Storie di degrado e di inefficiente manutenzione. A nostro parere riteniamo che si tratta si un sacrosanto ed imprescindibile diritto di questa parte più delicata ed importante del corpo umano, quale l’occhio, per poter adempiere ad alcuni dei doveri più importanti al servizio dell’uomo: la possibilità che dà per potere ammirare, godere e assaporare visivamente tutte le bellezze che madre natura gli offre; fa da sentinella per vigilare e denunciare a chi di competenza tutto ciò che l’uomo mette in essere contro la natura, tutto ciò di cui si rende responsabile che offende l’ordine delle cose e per fastidio che gli procurano soltanto a vederle. Ed è di quest’ultimo caso che la redazione di StrettoWeb ha ritenuto doveroso occuparsi della stomachevole situazione dello stadio D’Alcontres. Sicuramente non occorre una grande spesa. Basta la buona volontà di due operai  per un paio d’ore e fare un po’ di ordine e di manutenzione. Ne vale il decoro e il rispetto per la città e per la persona e la famiglia cui è stato dedicato  lo stadio.

Umidità tetto struttura
umidità muro struttura