Arrestata funzionaria della Cassazione: aveva rapporti con la ‘Ndrangheta

images 8Una funzionaria della Corte di Cassazione a Roma, Teresa Tommasi, è stata raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari: insieme ad altre due persone è accusata – in un’inchiesta della Dda di Bologna – di aver millantato credito presso la Corte con Nicola Femia, ritenuto boss della ‘Ndrangheta e attualmente in carcere.

I tre si erano vantati di poter ‘aggiustare’ un processo e si erano accordati per un compenso di 400mila euro. Non ci sono magistrati coinvolti.