Anci, rapporto polizia municipale: 155.795 incidenti rilevati nel 2012

images155.795 incidenti stradali rilevati, assicurando un servizio 24 ore su 24. E’ una delle cifre contenute nel Rapporto Nazionale sull’attività della Polizia Municipale, che fotografa l’attività 2012, e che è stato presentato nell’ambito dell’Assemblea Anci a Firenze. Il dossier prende in considerazione 143 città con tutti i capoluoghi di provincia e i Comuni superiori ai 50.000 abitanti, la copertura di un terzo della popolazione nazionale. I numeri a livello nazionale parlano di oltre 60.000 addetti appartenenti ai corpi di Polizia Municipale, composti per la maggior parte da agenti (72.6%), per un 23% da ufficiali e per lo 0.6% da dirigenti. Grande è l’eterogeneità delle realtà locali rappresentate, composte mediamente da 212 persone, ma con variabilità ampie.

Dal report emerge la grande polivalenza della polizia municipale. L’87% dell’attività della polizia municipale è attività di polizia stradale. I controlli stradali diventano poi attività di polizia giudiziaria nel caso di reati connessi alla guida dei veicoli: 116.977 le diverse posizioni penali gestite dai 143 comandi, circa 67.000 in più rispetto allo scorso anno. Sono 2.935 i pirati stradali, 4.292 i conducenti senza patente, 7.060 tra ubriachi e drogati alla guida, 21.625 le denunce all’autorità giudiziaria. Mentre sono 39.228 i documenti ritirati e 271.817 i provvedimenti coattivi sui veicoli.

La polizia municipale è attiva sul controllo ma molto anche sull’educazione stradale, nell’ottica strategica della prevenzione e dell’informazione. Sono state svolte 42.558 ore di educazione stradale nelle scuole, 235.280 gli alunni coinvolti.