Anche Scopelliti solidale con Mancuso: “vile intimidazione, mi auguro magistratura faccia piena luce”

scopellitiIl Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – informa una nota dell’ufficio Stampa – interviene in merito all’intimidazione che ha colpito il Direttore Generale dell’Asp di Catanzaro Gerardo Mancuso:  “Desidero esprimere la mia solidarietà a Gerardo Mancuso per la vile intimidazione subita.  Nell’augurarmi che forze dell’ordine e magistratura facciano piena luce, in tempi brevi, sugli autori del deprecabile gesto – afferma il Presidente Scopelliti – rinnovo il mio sostegno a Gerardo Mancuso e lo esorto a proseguire con la fermezza che lo ha sempre contraddistinto nel suo incarico e nell’opera di risanamento e riorganizzazione del comparto sanitario. Nella fattispecie, dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro che, con la sua gestione, ha avviato un percorso virtuoso, all’insegna della trasparenza, dell’efficienza e della legalità, in perfetta sintonia con le azioni che stiamo ponendo in essere su tutto il territorio calabrese. Sono profondamente colpito da quanto accaduto, un fatto che dimostra quanto sia impegnativa, e non priva di insidie, la sfida che abbiamo raccolto nel momento in cui abbiamo deciso di dare un nuovo volto alla sanità in Calabria. Anche al cospetto di un episodio preoccupante, Gerardo Mancuso non farà venir meno il suo contributo al risanamento del sistema sanitario, grazie al quale nella provincia di Catanzaro sono stati raggiunti importanti risultati,  diminuendo la spesa, razionalizzando le risorse e mantenendo comunque i servizi. Senza dimenticare la riaffermazione della legalità, in un settore per troppi anni ostaggio di lobby interessate solo a lucrare. Basti pensare all’immobile confiscato alla criminalità e appena inaugurato a Sellia Marina, riconvertito in un presidio di continuità assistenziale, punto 118 e centro prelievi. Da Presidente della Regione e da Commissario per l’attuazione del Piano di Rientro – conclude Scopelliti – sono certo che Mancuso andrà avanti nella sua azione con ancora maggiore determinazione di prima ed avrà tutte le istituzioni al suo fianco”.