Al Consiglio regionale della Calabria il laboratorio dell’Azienda speciale della Camera di Commercio di Reggio (FOTO)

images 2“Provate a sognare. Parlate dei vostri sogni. Ragionate sulla possibilità di cambiare la vostra esistenza. Pensate che il mondo sia diverso da quello che vedete o vi raccontano”. Con questi stimoli Onofrio Strignano, psicologo e docente di Psicologia dell’organizzazione e dei processi decisionali al Dipartimento di Ingegneria Informatica dell’Università “La Sapienza” di Roma, ha aperto il seminario organizzato da In.Form.A, l’Azienda speciale della Camera di Commercio di Reggio Calabria, per spingere i ragazzi a fare impresa, a preparare un terreno favorevole all’elaborazione di una buona idea.
Questa mattina, nella sala Calipari del Consiglio regionale, circa 500 studenti degli ultimi due anni di alcune scuole superiori di Reggio (liceo scientifico “A. Volta”, l’ITIS “Panella-Vallauri”, ITC “G. Ferrari”, IIS “Boccioni-Fermi”, IIS Preti-Frangipane) hanno giocato con una serie di immagini che avevano l’obiettivo di far capire loro che la realtà che abbiamo davanti agli occhi ogni giorno può essere vista in modi diversi e che è possibile dare forma anche a qualche cosa che forma non ha.
Una mattinata intensa, piena di stimoli più che di nozioni, dopo la quale molti ragazzi, come Chiara torneranno a casa con la consapevolezza che “credere significa lottare per i propri sogni, anche se prima c’è stato un fallimento”.
L’incontro è stato introdotto da Lucio Dattola, presidente della Camera di Commercio reggina, che, come un padre, ha detto ai giovani presenti: “Come Camera di Commercio ci poniamo il problema del futuro dei nostri giovani quando, finita la scuola, si affacceranno sul mondo del lavoro. E come Camera oggi vogliamo darvi qualcosa di diverso dai soliti dati di settore. Vogliamo farvi capire che potete avere un’idea vincente. Utilizzate questa giornata come un momento di confronto e non come una giornata persa. Quest’anno 2 milioni e mezzo di giovani sono scappati dall’Italia. Non siate parte di questa folla, elaborate un’idea vincente e noi, come Camera, vi aiuteremo a metterla in pratica”.images
Il seminario rientra nel progetto “SPOT 6D. I giovani comunicano e promuovono i diritti per una cittadinanza europea-attiva”, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Provincia di Reggio Calabria, dall’Unione Province d’Italia (UPI), dall’Azione province Giovani.
“SPOT 6D” è rivolto agli studenti delle scuole superiori della provincia reggina e ha l’obiettivo di rafforzare la consapevolezza dei giovani sui temi sociali, stimolando la loro creatività e coinvolgendoli attivamente in attività di promozione sociale. Prevede, infatti, l’ideazione e la realizzazione da parte dei ragazzi, aiutati da esperti del settore, di sei spot digitali, interattivi su altrettanti temi sociali: la promozione della cultura imprenditoriale giovanile, la promozione della cultura digitale, l’abuso di alcol e droga, il volontariato, la promozione della sicurezza stradale, i diritti di cittadinanza europea.
Partner del progetto sono: il Comune di Reggio Calabria, la Fondazione Calabria Film Commission per l’Audiovisivo, IN.FORM.A. Azienda Speciale della Camera di Commercio di Reggio Calabria. Hanno aderito all’iniziativa: l’Accademia di Belle Arti Reggio Calabria, il CISMe Società Cooperativa, Evelita Associazione Solidale Onlus, la Consigliera di Parità della Provincia di Reggio Calabria.