fbpx

Varese-Reggina 1-0, le pagelle di StrettoWeb: bene Ipsa e Fischnaller, male Di Michele e Cocco

ipsaReggina “bella ma spuntata” titoliamo per questa clamorosa sconfitta di Varese, maturata nel finale quando la squadra di Atzori aveva il pieno controllo di un match letteralmente dominato. Una beffa che arriva su un campo che ormai rappresenta un vero e proprio incubo per i colori amaranto: solo un pareggio e 7 sconfitte nelle partite disputate contro la squadra lombarda in trasferta. Stavolta c’erano tutti gli ingredienti affinchè potesse finire diversamente rispetto ai match precedenti, e non solo per la divisa azzurra. La squadra ha rischiato pochissimo con una difesa a 3 ormai più che rodata. Benassi non è mai stato chiamato in causa se non per ordinaria amministrazione. Ma purtroppo una squadra che costruisce così tanto ma non concretizza mai le occasioni da gol, è destinata a capitolare: male gli attaccanti, che hanno sprecato tantissimo proprio come accaduto già sabato al Granillo contro il Novara.

Benassi 6 Incolpevole sul gol di Pavoletti, per il resto nessun particolare pericolo.
Adejo 6,5 Buona prestazione senza alcuna sbavatura.
Lucioni 5,5 Macchia una bella partita con l’errore decisivo, quando si fa scavalcare da Pavoletti in occasione del gol dei padroni di casa. Peccato, invece, per il gol mancato pochi minuti prima: traversa incredibile dopo il miracolo di Bressan.
Ipsa 7 E’ probabilmente il migliore in campo in assoluto: conferma straordinarie doti fisiche, atletiche ma anche tecniche, con lanci pregevoli a cambiare il campo su entrambe le fasce e con entrambi i piedi. In fase difensiva è sempre sicuro ed elegante, annulla Pavoletti per tutto il match (il gol è arrivato su calcio piazzato e non c’era lui in marcatura). Si sta dimostrando il miglior acquisto in assoluto del calciomercato estivo.
Maicon 6,5 Giudicarlo con un singolo voto è sempre complicatissimo: sulla fascia è devastante per le straordinarie doti atletiche e un passo strabiliante, ma poi si perde troppo quando deve concretizzare tiri o assist davanti alla porta avversaria. Arriva due volte di fronte al portiere avversario, ma spara alto da distanza ravvicinata, ma sta crescendo: buono l’assist per Cocco nel primo tempo. Se continuerà a lavorare con umiltà per migliorarsi di giorno in giorno, potrà diventare davvero grande.
Rigoni 6 Finalmente una gara sufficiente, anche se nel finale perde l’ordine che aveva avuto nei primi 70 minuti di gioco.
Dall’Oglio 6 Ennesima prestazione positiva, s’è ormai ritagliato uno spazio fisso (terza da titolare consecutiva) nel centrocampo di Atzori.
Foglio 5 Non subisce mai gli attacchi avversari ma in fase offensiva è molto deludente: non ne azzecca una.
Fischnaller 7 Con Ipsa è il migliore in campo. Ancora una partita di sacrificio, in una posizione non sua, addirittura a centrocampo, ma lo fa in modo egregio, corre come un dannato, è il più pericoloso nel primo tempo quando sfiora un gol straordinario dopo un’azione travolgente. Due ottimi assist anche per i compagni che però non riescono a sfruttare al meglio il suo lavoro.
Di Michele 4 Irriconoscibile. In partite del genere dovrebbe fare la differenza, ma viene sostituito dopo una gara anonima, macchiata da errori elementari.
Cocco 4 Ancora una volta spreca qualsiasi cosa gli capiti sui piedi, ed è tanta roba. Qualsiasi attaccante desidera una squadra che costruisce così tanto, invece va sui palloni con tremenda sufficienza. Manca il tap-in vincente dopo la travolgente azione di Fischnaller facendosi recuperare in tackle da un difensore che era il ritardo, poi liscia un bell’assist di Maicon provando la “magia” di tacco come se fosse una partita di oratorio.
Strasser 5 Entra al posto di Dall’Oglio dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, ma fa rimpiangere il giovane milazzese.
Maza 6,5 Fa infuriare Atzori quando aspetta un pallone senza andargli incontro e si fa scavalcare con la palla che finisce in rimessa laterale, ma poi sfodera un gran tiro all’incrocio e un paio di corner calciati in modo pregevole da cui arriva l’occasione più clamorosa con l’incornata di Lucioni, su cui Bressan compie un miracolo complice la traversa.
Gerardi 6 Si fa in quattro ma non ha occasioni utili.
All. Atzori 7 Il risultato è bugiardo, ancora una volta. Un solo punto tra Novara e Varese ma la squadra ne avrebbe meritati 6. I problemi sono tutti lì davanti: Di Michele, Cocco e Gerardi stanno sprecando l’impossibile, ma la squadra finalmente ha imposto il proprio gioco in modo egregio anche in trasferta e la strada intrapresa è senza ombra di dubbio quella giusta.