fbpx

Sicilia, Germanà (Pdl) sui tagli ai Comuni: “accanto ai Sindaci in lotta per salvarsi dal crack”

nino germanà“Sono accanto alla lotta sacrosanta dei Sindaci siciliani che vedono sempre più in pericolo l’economia delle proprie amministrazioni, anche per colpa di un governo regionale assolutamente inadempiente e immobile, visto che è occupato a farsi i dispetti con parte della propria maggioranza”. Sono le parole del deputato regionale del Pdl Nino Germanà, in occasione della manifestazione odierna dei primi cittadini isolani.

“Non vi sono dubbi – continua Germanà – che tagliare le risorse agli enti locali, ai Comuni, non significhi affatto risparmio per la spesa pubblica poichè ogni taglio va a discapito di un servizio. Cercar di mantenere il servizio stesso, per le amministrazioni, significa invece utilizzare fondi che la stessa amministrazione non possiede, non può gestire, dunque il crack economico. Di conseguenza – prosegue il deputato del Pdl – una crisi finanziaria degli enti locali non potrà che pesare gravemente sulle casse pubbliche, sia regionali come statali: altro che risparmio, il fallimento delle amministrazioni locali farebbe da traino a quello dell’ente intermedio e nuocerebbe gravemente alle casse statali”.

“Ecco perchè la cura deve essere preventiva, se ancora di prevenzione si può parlare. Un paio di grossi Comuni del nord dell’Italia hanno già dichiarato fallimento. Non vogliamo che accada anche in Sicilia. Occorre, dunque, incrementare finché si è ancora in tempo i fondi destinati – conclude Germanàe, per questo, abbiamo già chiesto, fin dall’ultima seduta della commissione Bilancio, l’aggiunta di ulteriori 25milioni di euro. Nonchè la formazione di un tavolo di concerto con il governo nazionale”.