fbpx

Serie B, domani sera Varese-Reggina: amaranto mai vincenti all’Ossola nei 7 precedenti [FOTO]

vareseI precedenti tra Varese e Reggina sono 7, tutti giocati nel campionato cadetto, e il bilancio parla nettamente a favore dei padroni di casa che hanno conquistato 6 vittorie e 1 pareggio, mentre gli amaranto non hanno mai vinto e sono andati a segno soltanto una volta in Lombardia.

Stagione 1966/1967, Varese-Reggina 2-1.

Nel primo incrocio, i ragazzi di Tommaso Maestrelli, al terzo anno sulla panchina amaranto, dopo aver sfiorato la clamorosa promozione nella massima serie nel campionato precedente, vengono battuti dai biancorossi che, dopo la retrocessione dalla Serie A, a fine stagione concludono il campionato al secondo posto guadagnandosi la promozione. Decide la doppietta di Leonardi tra 20’ e 32’, ques’ultimo su calcio di rigore, per la formazione dello Stretto accorcia Rigotto al 39’.

Stagione 1969/1970, Varese-Reggina 1-0.

Due campionato più tardi ritorna il confronto con i varesini, appena retrocessi dalla massima serie, che anche questa volta hanno la meglio sugli uomini guidati da Ezio Galbiati, con il minimo scarto, grazie al centro di Bonatti al 73’. Per la cronaca il Varese a fine anno conquisterà nuovamente la serie A in virtù della prima posizione in classifica.

Stagione 1972/1973, Varese-Reggina 0-0.

Tre campionato dopo la compagine lombarda è di nuovo in seire B e, all’undicesima giornata del girone di andata, arriva l’unico risultato positivo degli amaranto in casa varesina. L’undici guidato da Guido Mazzetti strappa un punto in virtù dello 0-0 finale.

Stagione 1973/1974, Varese-Reggina 1-0.

L’anno dopo torna ad imporsi il team biancorosso ad imporsi e ancora una volta di misura, 1-0, firmato Borghi al 79′. Opposti i destini delle due formazioni a fine torneo: il team lombardo potrà festeggiare il ritorno nella massima serie classificandosi al primo posto, la Reggina del presidentissimo Granillo, dopo 9 stagioni consecutive in cadetteria, torna in serie C, a causa della classifica avulsa, al termine di una stagione travagliata, caratterizzata dall’alternanza di tre allenatorvarese reggina 1-0ebaguai si panchina (inizia Giovambattista Moschino, poi sostituito dal suo secondo Ettore Recagni a sua volta rilevato da Olmes Neri).

Stagione 2010/2011, Varese-Reggina 1-0.

Dopo ben 26 anni, ritorna la sfida tra biancorossi e amaranto. In un freddo ma soleggiato sabato di inizio dicembre, è la diciottesima di andata, all’ “Ossola” pare esserci una sola squadra in campo, quella di Sannino, la Reggina fa veramente poco. I padroni di casa rompono gli equilibri nella ripresa grazie ad Ebagua, entrato nel corso del primo tempo al posto dell’infortunato Cellini, che al 51’ sfrutta una palla persa da Sy davanti all’area, fa secco Adejo e fulmina Puggioni con un potente sinistro.

varese reggina 2-0 plasmatiStagione 2011/2012, Varese-Reggina 2-0.

Varese si conferma ancora un tabù per la Reggina, ancora in piena corsa per i playoff. Ai padroni di casa bastano nemmeno i primi venti minuti per archiviare la pratica contro il collettivo di Gregucci e sfumano definitivamente i sogni di promozione per gli amaranto. Apre le danze al 7′  Plasmati, all’esordio dal primo minuto, che di testa, tutto solo, sfrutta a dovere un cross di Kurtic dopo un corner. Il centravanti materano si ripete al 17′ quando, ancora di testa, raccoglie un suggerimento lungo di Cacciatore e, complice la non asfissiante marcatura di Angella, batte Zandrini per la seconda volta.

troestStagione 2012/2013, Varese-Reggina 3-0.

E’ la prima sconfitta per la Reggina di Pillon, che arriva a Varese nelle condizioni ideali, dopo due belle vittorie consecutive contro Ascoli e Juve Stabia. Ma all’Ossola gli amaranto sembrano non entrare mai in campo, per i padroni di casa apre le marcature Neto Pereira a metà del primo tempo. Nella ripresa la Reggina rimane in dieci per un’ingenuità di Bergamelli e poi affonda con il gol di Troest al 66° e infine di Kone all’88°. Neanche un tiro in porta per la Reggina, che avrebbe anche potuto subire altre reti (clamorosa una traversa di Ebagua a inizio ripresa su punizione).